PROBABILI FORMAZIONI/ Bologna-Inter: notizie alla vigilia (serie A, nona giornata)

- La Redazione

Ecco le probabili formazioni alla vigilia di Bologna-Inter (serie A, nona giornata): i nerazzurri vogliono avvicinare la vetta, ma i rossoblu hanno grande bisogno di punti.

cassano_schiena_esulta
Antonio Cassano (Infophoto)

Una delle partite più interessanti di domani sarà senza dubbio Bologna-Inter, che andrà in scena allo stadio “Dall’Ara” alle ore 15.00. Siamo alla nona giornata di campionato: l’Inter di Stramaccioni, dopo un inizio altalenante, ha trovato la quadratura del cerchio e ha infilato una serie di sei vittorie consecutive tra serie A ed Europa League; dall’altra parte invece ci sarà un Bologna bisognoso di punti, perché gli emiliani – dopo un inizio positivo – sono andati in calando nelle ultime giornate (tre sconfitte nelle ultime quattro). Quindi entrambe le squadre hanno bisogno di punti: i rossoblu padroni di casa pensando già alla lotta per la salvezza, i nerazzurri per capire fino a dove possono arrivare in questa stagione del riscatto interista. Sarà anche la sfida tra i due fantasisti dell’Italia agli ultimi Europei (Diamanti e Cassano) e tra due “signori del gol” come Gilardino e Milito. Insomma, la partita ha tutti gli ingredienti per interessare il pubblico, anche nel ricordo di anni in cui era una classica del calcio italiano, quando pure il Bologna lottava per vincere gli scudetti. Arbitra De Marco, ecco le ultime notizie dalle due squadre.

Le statistiche di squadra ci raccontano di un Bologna che non ha avuto un inizio di stagione facile: i felsinei non sono nella prima metà della classifica in nessuna delle statistiche, e le migliori posizioni sono i tredicesimi posti per i tiri in porta e per la pericolosità degli attacchi. Inutile dire che Gilardino e Diamanti devono essere i trascinatori della squadra, anche se stupisce osservare che il ‘Gila’ è primo per numero di assist e il fantasista invece guida la graduatoria dei tiri: di sicuro, i due si trovano bene insieme. Nessuna sorpresa particolare nella formazione che domani dovrebbe partire titolare, con questo 4-3-1-2: Agliardi in porta; Garics, Antonsson, Cherubin e Morleo in difesa; a centrocampo Taider, Pazienza e Kone; Diamanti sulla trequarti, per rifornire le due punte Gilardino e Gabbiadini.

I numeri per i nerazzurri sono evidentemente migliori: curiosamente, l’Inter è sempre quarta nelle tre statistiche principali (possesso palla, tiri in porta e numero di palloni giocati). Nelle ultime giornate è stato risolto il ‘tabù’ San Siro, ora serve proseguire la marcia trionfale in trasferta: sette vittorie su sette tra campionato e Coppa finora, una striscia con pochi precedenti nel calcio. Stiamo assistendo al passaggio di Milito da bomber a uomo-assist, mentre il capocannoniere della squadra è un Cassano come non l’avevamo mai visto. Anche per Stramaccioni non dovrebbero esserci sorprese di formazione nel 3-4-3 di partenza: Handanovic in porta; difesa ormai consolidata con Ranocchia, Samuel e Juan Jesus; a centrocampo Zanetti, Gargano, Cambiasso e Nagatomo; tridente con Cassano, Milito e Palacio, l’uomo della settimana.

 

 Agliardi; Garics, Antonsson, Cherubin, Morleo; Taider, Pazienza, Kone; Diamanti; Gilardino, Gabbiadini. All. Pioli.

A disp.: Lombardi, Marchignoli, Sorensen, Carvalho, Motta, Abero, Pulzetti, Riverola, Krhin, Guarente, Pasquato, Paponi.

Squalificati: Portanova.

Indisponibili: Natali, Curci, Perez, Acquafresca, Gimenez, Stojanovic.

 Handanovic; Ranocchia, Samuel, Juan Jesus; Zanetti, Gargano, Cambiasso, Nagatomo; Cassano, Milito, Palacio. All. Stramaccioni.

A disp.: Belec, Cincilla, Silvestre, Pereira, Mbaye, Jonathan, Bianchetti, Guarin, Mudingayi, Duncan, Alvarez, Livaja.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Chivu, Stankovic, Sneijder, Coutinho, Castellazzi, Obi, Mariga.

 

Arbitro: De Marco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori