PROBABILI FORMAZIONI/ Atalanta-Inter, notizie alla vigilia (12esima giornata Serie A)

- La Redazione

La dodicesima giornata di Serie A si chiuderà con la sfida fra Atalanta-Inter, domenica sera alle ore 20.45. Derby lombardo e nerazzurro: ecco le probabili formazioni della partita.

palacio_cambiasso_partizanR400
Rodrigo Palacio, attaccante Inter (Foto Infophoto)

La dodicesima giornata di Serie A si chiuderà con la gara dello stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo. In casa dei nerazzurri volerà l’Inter di Andrea Stramaccioni, freschissima di successo contro la Juventus prima e con il Partizan di Belgrado poi. Obiettivo della compagine meneghina: provare ad ottenere i tre punti, sperando magari un passo falso della Juventus. Il posticipo presenterà comunque numerosi motivi d’interesse: il derby (lombardo e nerazzurro) è una partita sempre molto sentita, e l’Atalanta storicamente fa soffrire le milanesi. La squadra di Colantuono sta facendo molto bene anche in questa stagione, come dimostrano gli ultimi risultati ottenuti, e certamente farà di tutto per interrompere la doppia clamorosa serie positiva dell’Inter: Stramaccioni ha ottenuto giovedì la “doppia doppia”, arrivando a quota 10 sia come vittorie consecutive in assoluto sia come successi in trasferta. Record impressionanti, che hanno già fatto scattare paragoni con Herrera, Mancini e Mourinho. Ma guai a distrarsi: l’Atalanta colpirebbe inesorabile. Ecco le probabili formazioni.

Colantuono è pronto a mandare in campo il classico 4-4-1-1 con Consigli fra i pali, solita difesa a quattro formata da Raimondi, Stendardo, Manfredini e Peluso. A centrocampo spazio Schelotto e Bonaventura sulle due corsie, rispettivamente di destra e di sinistra, con Carmona e Cigarini in cabina di regia. Infine in attacco vi sarà Denis, nel ruolo di prima punta avanzata, supportato dalla solita spalla Moralez. Assenti per infortuni i vari Radovanovic, F.Pinto, Capelli, Scozzarella, Bellini. In panchina si accomoderanno Frezzolini, Polito, Ferri, Lucchini, Brivio, Gagliardini, Matheu, Biondini, Cazzola, De Luca, Troisi, Marilungo.

Andrea Stramaccioni starebbe pensando di tornare al vecchio 3-4-3. Dopo il 4-4-2 di Belgrado il tecnico nerazzurro si “scopre” con l’obiettivo di ottenere i tre punti violando Bergamo. Samir Handanovic stazionerà fra i pali davanti ad un trio difensivo che potrebbe essere formato da Silvestre (di nuovo titolare), l’arretrato Cambiasso e Juan Jesus. Stramaccioni manda quindi in campo una retroguardia rimaneggiata per via delle assenze di Chivu, Ranocchia e Samuel. A centrocampo altra tegola con lo stop di Mudingayi, che ne avrà almeno per due mesi in seguito alla lesione del muscolo aduttore della coscia destra nonché a quella del legamento collaterale interno del ginocchio sinistro. Spazio ad un probabile quartetto formato da Zanetti e Nagatomo sulle fasce con Guarin e Gargano in mezzo. Infine in attacco il trio delle meraviglie Cassano, Milito, Palacio. In panchina andranno Castellazzi, Belec, Pereira, Mbaye, Jonatham, Alvarez, Duncan, Livaja. Indisponibili, oltre a quelli già elencati, anche Bianchetti, Stankovic, Obi, Sneijder, Mariga e Coutinho.

 

Consigli; Raimondi, Stendardo, Manfredini, Peluso; Schelotto, Carmona, Cigarini, Bonaventura; Moralez; Denis. All.: Colantuono.

A disp.: Frezzolini, Polito, Ferri, Lucchini, Brivio, Gagliardini, Matheu, Biondini, Cazzola, De Luca, Troisi, Marilungo. 

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Radovanovic, F.Pinto, Capelli, Scozzarella, Bellini.

 

Handanovic; Silvestre, Cambiasso, Juan Jesus; Zanetti, Guarin, Gargano, Nagatomo; Palacio, Milito, Cassano. All.: Stramaccioni.

A disp.: Castellazzi, Belec, Pereira, Mbaye, Jonatham, Alvarez, Duncan, Livaja.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Chivu, Ranocchia, Samuel, Bianchetti, Stankovic, Obi, Sneijder, Mariga, Coutinho, Mudingayi.

 

Arbitro: Damato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori