CALCIOMERCATO/ Inter, Branca ad Amsterdam: Jung e Draxler gli osservati, ma non solo…

- La Redazione

Il dt dell’Inter, Marco Branca, ha visionato da vicino ieri Olanda-Germania, amichevole internazionale. Osservati da vicino i due gioiello tedeschi Jung e Draxler

Afellay_Inter
Ibrahim Afellay, 26 anni, gioca nello Schalke 04 (Foto Infophoto)

Ieri è stato giorno di amichevoli internazionali: una delle partite più attese della serata era sicuramente Olanda-Germania, in programma ad Amsterdam. Grande rivalità, allenatori che si stuzzicano prima della partita, poi in campo si è visto decisamente poco, al punto che gli spettatori hanno anche fischiato una nazionale – quella di casa – che non è riuscita a mettere la palla in porta, nonostante la Germania fosse in campo con una formazione largamente rimaneggiata. A proposito della formazione teutonica, ieri sugli spalti è stato avvistato il direttore dell’area tecnica dell’Inter Marco Branca. Che sul taccuino dei nerazzurri siano segnati e sottolineati i nomi di Sebastian Jung e Julian Draxler non è una novità; ma se il viaggio di Branca era volto all’osservazione dei due, il dirigente è tornato deluso. Jung infatti no ha giocato (a destra è stato impiegato Howedes), mentre Draxler è entrato al 90′ per sostituire Marco Reus, dunque non ha potuto lasciare il segno sulla gara. L’Inter si aspettava qualcos’altro, che Joachim Loew impiegasse i due giocatori succitati e che l’amichevole di Amsterdam fosse una buona vetrina in vista del calciomercato di gennaio. Non essendo stato così, non è comunque detto che il viaggio sia andato sprecato. Restiamo in casa Germania: ha giocato Lewis Holtby, trequartista di 22 anni che dal 2011 è tornato nello Schalke 04 dopo il prestito al Mainz. E’ titolare inamovibile nella squadra della Ruhr, con la Germania le sue cifre non sono ancora di rilievo ma si tratta di un giocatore che può muoversi dietro due punte o in una linea di trequartisti, in posizione centrale (come è stato schierato ieri sera). Ha solo un anno in più Thomas Muller, che ormai non è più una novità: esploso nel 2009/2010 con il Bayern Monaco che ha raggiunto la finale di Champions League, si è consacrato ai Mondiali in Sudafrica laureandosi capocannoniere del torneo. Rispetto a Holtby è più duttile potendo giocare anche sull’esterno o all’occorrenza come seconda punta, vede meglio la porta e però costa anche di più. Il Bayern Monaco non lo lascia scappare tanto facilmente, quest’anno – almeno per ora – è in lizza per il titolo di capocannoniere della Bundesliga e non si muove per meno di 25 milioni di Euro. Molto meglio concentrarsi su altri giocatori, anche perchè dalla Germania è difficile che uno di questi giovani possa partire. Spostandoci sull’Olanda, i due osservati speciali possono ragionevolmente essere stati due: intanto Ibrahim Afellay, esterno 26enne che gioca, anche lui, nello Schalke 04, dove il Barcellona lo ha spedito in prestito. Nella Bundesliga il calciatore sembra tornato quello del PSV Eindhoven, può fare anche il trequartista puro dietro due punte; sarebbe un bell’affare per i nerazzurri, che con il Barcellona…

Fra gli obiettivi di mercato anche Lisandro Lopez dell’Arsenal di Sarandi, e Yanga Mbiwa del Montpellier: due calciatori che piacciono molto anche al Milan, il derby è servito…

… hanno buoni rapporti e potrebbero tentare il colpo – anche se non per gennaio. In questa sessione di calciomercato può invece cambiare maglia Bruno Martins Indi, ormai un pilastro della nazionale di Louis Van Gaal. Ha 20 anni e il vantaggio di poter giocare come difensore centrale e terzino sinistro (in questo ruolo ha giocato ieri sera), è un giocatore forte fisicamente e con il vizietto del gol, che da Stramaccioni può essere utilizzato per coprire la fascia sinistra per i prossimi anni, e nell’immediato futuro per rappresentare una valida alternativa ai centrali o a Nagatomo (che ieri ha vinto in Oman con il suo Giappone ed è ad un punto dalla qualificazione ai Mondiali del 2014). Nell’elenco può comparire anche Ron Vlaar, 27enne difensore centrale che è rientrato nel giro della Nazionale dopo esservi stato da giovanissimo, sotto la gestione di Marco Van Basten. Oggi gioca nell’Aston Villa: potrebbe essere una soluzione per allungare la coperta del reparto difensivo dell’Inter, al momento senza Samuel e Ranocchia che nel corso delle loro carriere sono sempre stati soggetti a infortuni. Tra questi nomi potrebbe esserci il nuovo rinforzo di gennaio per i nerazzurri.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori