CALCIOMERCATO/ Inter, Nani in nerazzurro… grazie a Pogba? Occhio anche ad Armero

- La Redazione

L’Inter continua a seguire Nani del Manchester United, esterno d’attacco portoghese che vuole lasciare l’Old Trafford. Piace anche Pablo Armero dell’Udinese

nani_united_capriolaR400
Luis Carlos Almeida da Cunha, detto Nani, 25 anni, centrocampista del Manchester United, nella sua tipica esultanza (INFOPHOTO)

Le big italiane continuano a seguire con estremo interesse quanto accade in Premier League e più precisamente a Old Trafford, casa del Manchester United che sabato si è preso la vetta della classifica battendo l’Arsenal e approfittando del pareggio del Chelsea in casa dello Swansea. Infatti Nani, esterno offensivo portoghese alla sesta stagione con i Red Devils, ha ormai rotto i rapporti con Sir Alex Ferguson ed è pronto a trovare un’altra sistemazione, anche nel prossimo calciomercato di gennaio. Il suo contratto scade nel giugno del 2014: significa che per acquistarlo bisogna mettere in conto di pagare il prezzo pieno, ovvero 20 milioni di Euro, oppure aspettare la regolare scadenza per ottenerlo a parametro zero, ipotesi questa poco plausibile visto che Nani non sembra intenzionato a passare un’altra stagione e mezza a Manchester. In caso dovesse arrivare l’offerta giusta i Red Devils non ci penseranno due volte a vendere il loro giocatore, ed ecco perchè le italiane restano alla finestra in attesa che la situazione evolva. L’Inter, la Juventus e il Milan si sarebbero messe sulle tracce di Nani, ma attualmente appaiono in pole position i nerazzurri. La Juventus infatti, la società che ha manifestato il maggior interesse per il calciatore e che disporrebbe della liquidità necessaria all’operazione (a differenza del Milan), deve innanzitutto risolvere la questione legata al top player, e in seconda battuta l’affare Pogba ha lasciato scorie nei rapporti tra bianconeri e Manchester United, scorie che adesso potrebbero risultare decisive – in negativo – qualora Marotta decidesse di rivolgersi a Ferguson per Nani. Lo ha sottolineato, seppur involontariamente, Massimo Moratti, che commentando le recenti prestazioni positive del centrocampista transalpino ha dichiarato: “Seguivamo Pogba, ma poi ci siamo tirati indietro per rispettare l’accordo di non trattare giocatori in scadenza di contratto”. In poche parole, l’Inter non è voluta entrare in conflitto con il Manchester United che da mesi provava a far rinnovare il contratto al centrocampista francese prima del suo trasferimento a Torino. Ottimi rapporti quindi fra nerazzurri e United e, di conseguenza, non è da escludere che tale posizione possa rappresentare un canale preferenziale per arrivare proprio a Nani. Altro nome caldo finito di recente sul taccuino del direttore dell’area tecnica Marco Branca è quello di Pablo Armero, esterno d’attacco dell’Udinese e della nazionale colombiana, un po’ sottotono in queste prime undici uscite stagionali. La Juventus è in pressing sul giocatore ma anche l’Inter ci starebbe pensando viste risposte non proprio positive di Nagatomo e Pereira, che vanno a corrente alternata. Si prospetta quindi un Derby d’Italia anche sul mercato e non soltanto per Armero.

Le due società sono interessante anche a David Villa e ad Alexis Sanchez, attaccanti del Barcellona ed entrambi papabili per il mercato di gennaio; tra i due, quello che sta suscitando maggiori perplessità dalle parti del Camp Nou è il cileno ex Udinese, come sottolineato da Andrea De Benedetti nei giorni scorsi (clicca qui per l’intervista esclusiva).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori