DIRETTA/ Inter-Genoa live (Serie A 2012-2013): la partita in temporeale

- La Redazione

Inter-Genoa alle ore 12.30 apre il programma odierno della diciottesima giornata di serie A: segui e commenta in diretta con noi la partita tra due squadre con opposti obiettivi…

milito_genoa
Inter-Genoa (INFOPHOTO)

Alle ore 12.30 Inter-Genoa chiude l’anno solare 2012 per i nerazzurri di Andrea Stramaccioni e per i rossoblu di Gigi Delneri. Dunque sarà lo stadio Giuseppe Meazza di San Siro il palcoscenico della partita dell’ora di pranzo della diciottesima giornata di serie A, penultima del girone d’andata, che si disputa di sabato per concedere a tutto il mondo del calcio un giorno in più di riposo in vista del Natale. I punti in palio saranno molto importanti per entrambe le formazioni, anche se per motivi diametralmente opposti: l’Inter è seconda in classifica con 34 punti, e deve difendere questa preziosissima posizione – l’ultima che concede l’accesso diretto alla prossima edizione di Champions League – dall’assalto delle inseguitrici. Naturalmente i tre punti servirebbero anche per non perdere la scia della capolista, sempre vincente ma anche piuttosto fortunata negli episodi: pensare allo scudetto non sarà facile per i nerazzurri, però è evidente che nemmeno a metà campionato non si può già rinunciare all’obiettivo più grande. Per tutti questi motivi, in questa partita l’unico obiettivo per l’Inter dovrà essere la vittoria. Il discorso è diverso per il Genoa, tristemente penultimo a quota 13 punti in classifica: anche per il Grifone muovere la classifica sarebbe fondamentale, ma visto l’elevatissimo quoziente di difficoltà della partita anche un pareggio verrebbe accolto certamente con il sorriso, se non per gli effetti pratici che sortirebbe (abbastanza scarsi, in verità) almeno per l’importante spinta psicologica che ne deriverebbe. Un successo sarebbe davvero straordinario, anche se in quel caso a fare notizia sarebbe il tonfo dell’Inter. Staremo a vedere quale sarà il verdetto del campo…

Il cammino dell’Inter nelle partite casalinghe è stato un crescendo dopo un inizio davvero difficile: le due sconfitte contro Roma e Siena sono state seguite da cinque vittorie e un pareggio, che portano il bilancio complessivo a 16 punti in otto partite giocate. La differenza reti vede invece 13 gol all’attivo e 11 al passivo, scarto minimo dovuto al fatto che ben quattro delle cinque vittorie sono arrivate con un solo gol di vantaggio sugli avversari. Le ultime giornate vedono la squadra di Stramaccioni tenere un comportamento opposto a quello di inizio anno: in casa successi contro Palermo e Napoli, in trasferta sconfitte contro Parma e Lazio. La partita di oggi si annuncia speciale per tanti nerazzurri, a partire da Diego Milito e Rodrigo Palacio, due bomber che hanno scritto la storia recente del Grifone e che ora regalano soddisfazioni al popolo nerazzurro. Per il terzo componente del tridente nerazzurro, cioè Antonio Cassano, sarà invece aria di derby, visti i suoi trascorsi alla Sampdoria (clicca qui per le probabili formazioni di Inter-Genoa). Anche Andrea Ranocchia è un illustre ex di questo incontro, mentre per Andrea Stramaccioni sfidare il Genoa fa tornare alla memoria il suo esordio sulla panchina della prima squadra, cioè il memorabile 5-4 del 1° aprile. Partita che fu caratterizzata dalla tripletta del ‘Principe’ Milito e da quattro rigori, di cui tre per il Genoa.

Il Genoa fuori casa ha ottenuto finora 7 punti in otto giornate. Andamento che non si può definire esaltante, ma che è migliore di quello casalingo (6 punti in nove incontri), che è il buco nero di una squadra che non riesce ad uscire dalle difficoltà. Dunque fuori casa sono arrivate due vittorie, un pareggio e cinque sconfitte, ed è anche arrivato l’unico successo delle ultime cinque giornate, quello ottenuto a Bergamo contro l’Atalanta. Oltre a questo, tre sconfitte e il pareggio di domenica scorsa in casa contro il Torino. Contro tanti ex illustri, il Genoa dovrà fare a meno di Marco Borriello, escluso a sorpresa a causa di un litigio con il d.s. Rino Foschi: non esattamente il modo migliore per presentarsi a San Siro. L’illustre doppio ex Fulvio Collovati, presentando la partita (clicca qui per leggere l’intervista completa), ha identificato i problemi principali in una difesa che subisce troppi gol e nella mancata intesa tra Immobile e Borriello, anche se evidentemente oggi questo problema non si pone. Ma ora è giunto il momento di passare la linea al campo di San Siro: la partita della diciottesima giornata Inter-Genoa sta per cominciare…

 

Risorsa non disponibile



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori