PROBABILI FORMAZIONI/ Inter-Genoa, ultime novità (18esima giornata Serie A)

- La Redazione

La sfida fra l’Inter e il Genoa inaugurerà l’ultimo turno prima della pausa natalizia. Alle ore 12.30, a San Siro, i nerazzurri ospiteranno il Genoa di Del Neri: le probabili formazioni.

zanetti_biondiniR400
Javier Zanetti (sinistra), 39 anni, contro Davide Biondini, 29, durante Inter-Genoa dell'anno scorso (INFOPHOTO)

Il sabato calcistico di Serie A, ultima giornata prima della pausa natalizia e dell’arrivederci al 2013, sarà inaugurato dalla sfida delle 12.30 fra l’Inter e il Genoa, gara in programma allo stadio Meazza in San Siro. Nerazzurri reduci dalla sconfitta dell’Olimpico di Roma contro la Lazio e attualmente al secondo posto in classifica, ma a ben 10 lunghezze di distanza dalla Juventus capolista (che ha giocato ieri). Se la passa naturalmente peggio il Genoa di Gigi Del Neri che continua ad occupare il penultimo posto a sole 13 lunghezze (virtualmente ultima vista la penalizzazione del Siena), e che viene dal pareggio dello stadio Marassi contro il Torino. I punti in palio sono dunque molto pesanti per entrambe le formazioni: nerazzurri per tenere il prezioso secondo posto, rossoblu per fare punti e morale. Partita speciale per i grandi ex Milito, Ranocchia e Palacio, ma anche per Stramaccioni, che in Inter-Genoa 5-4 dello scorso 1 aprile fece il suo esordio sulla panchina della prima squadra. Ecco le ultime notizie sulle probabili formazioni.

Così Andrea Stramaccioni nella conferenza stampa di ieri pre-match: “Nonostante il passo falso di domenica siamo ancora secondi, ma per essere soddisfatti vogliamo vincere domani. Il Genoa deve essere rispettato ma non temuto. Arriviamo a questa gara con molti indisponibili. E’ una situazione che abbiamo già vissuto e noi siamo l’Inter. Non voglio alibi. La condizione di Cambiasso? E’ rientrato ieri con la squadra. Oggi è il pregara ed è un allenamento solo di rifinitura. Mi riserverò fino all’ultimo di valutare il suo impiego dal primo minuto”. Dunque l’Inter dovrà fare a meno di Guarin, il cui ricorso per la squalifica subita non è stato accolto, mentre verranno valutate fino all’ultimo le condizioni di Cambiasso. Probabile il ritorno al modulo iper offensivo 3-4-3 con Handanovic in porta, difesa titolare formata dal solito trio Ranocchia, Samuel e Juan Jesus. A centrocampo, Zanetti sulla destra con Pereira sulla sinistra al posto di Nagatomo. In mezzo, spazio a Gargano e Cambiasso e se quest’ultimo non dovesse farcela potrebbe giocare dal primo minuto Alvarez. In attacco, infine, il trio formato da Palacio, Milito e Cassano.

Questa la panchina nerazzurra: i due portieri Belec e Di Gennaro, i difensori Silvestre, Chivu e Jonathan, i centrocampisti Mariga, Benassi e Alvarez, il trequartista Bessa e la punta Livaja. Panchina molto giovane (a parte per i difensori), la novità è il talento dell’italo-brasiliano Bessa.

Lunga è la lista di assenti in casa Inter, formata dagli infortunati Stankovic, Obi, Mudingayi, Castellazzi e Nagatomo, a cui si aggiunge lo squalificato Guarin. Stop che ai nerazzurri non è piaciuto per niente, e che va a colpire proprio il reparto più in sofferenza per Stramaccioni, cioè il centrocampo.

– Continua il silenzio stampa in casa Genoa, quindi niente conferenza del mister Gigi Del Neri. Per analizzare la probabile formazione che scenderà in campo a San Siro dovremmo captare le informazioni che giungono dal campo di allenamento. Del Neri dovrà fare a meno di Seymour e Moretti, e probabilmente anche di Jankovic che sembra destinato a dare forfeit. Ma soprattutto di Marco Borriello, che stando alle ultime notizie avrebbe avuto un litigio col direttore sportivo Rino Foschi (ma non ci sono conferme), e dunque non è partito per Milano. Ipotizzabile quindi un 4-5-1 con Frey in porta, difesa composta dal giovane Sampirisi sulla destra e da Antonelli sulla sinistra con Canini e Granqvist in mezzo. A centrocampo, capitan Rossi sul’out di destra con Vargas sul versante opposto, e infine Kucka, Toszer e Bertolacci a completare il reparto. In posizione avanzata dovrebbe giocare il solo Ciro Immobile.

 – In panchina si accomoderanno questi giocatori: i due portieri Tzorvas e Donnarumma, poi Kranjic, Melazzi, Merkel, Piscitella, Said, Anselmo, Hallenius. Da loro Delneri potrà chiedere delle novità nel corso della partita, anche se si fanno sentire le assenze di diversi giocatori.

 – Sono dunque assenti Seymour e Moretti per squalifica nonché Ferronetti, Jorquera, Jankovic e Bovo. Anche Delneri quindi deve fare i conti con numerose assenze, ancora più gravi perché la rosa del Genoa non può evidentemente essere paragonata a quella dell’Inter. Mancherà come detto anche Borriello: ufficialmente il motivo è ignoto, ma è trapleata l’indiscrezione del litigio con Rino Foschi. 

 

 

Handanovic; Ranocchia, Samuel, J. Jesus; Zanetti, Gargano, Cambiasso, Pereira; Palacio, Milito, Cassano. All.: Stramaccioni.

A disp.: Belec, Di Gennaro, Silvestre, Chivu, Jonathan, Mariga, Benassi, Alvarez, Bessa, Livaja. 

Squalificati: Guarin (1).

Indisponibili: Stankovic, Obi, Mudingayi, Castellazzi, Nagatomo.

Frey; Sampirisi, Canini, Granqvist, Antonelli; Rossi, Kucka, Toszer, Bertolacci, Vargas; Immobile. All.: Delneri.

A disp.: Tzorvas, Donnarumma, Kranjic, Melazzi, Merkel, Piscitella, Said, Anselmo, Hallenius.

Squalificati: Seymour (1), Moretti (1).

Indisponibili: Ferronetti, Jorquera, Jankovic, Bovo.

 

Arbitro: Gervasoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori