CALCIOMERCATO/ Inter, Huntelaar svanisce, ufficiale il rinnovo con lo Schalke

- La Redazione

Huntelaar non tornerà in Italia. Il giocatore ha preferito firmare il rinnovo del contratto con lo Schalke, aveva il contratto in scadenza a giugno. Trovato l’accordo con il club tedesco.

huntelaar_schalke_04R400
Foto Infophoto

Nella corsa al vice Milito l’Inter dovrà depennare un giocatore, un obiettivo di lungo corso. Infatti dalla Germania arrivano notizie negative, è ufficiale il rinnovo del contratto di Huntelaar. L’attaccante olandese era nel mirino del club nerazzurro come possibile vice Milito, ma l’ex giocatore del Milan ha preferito rinnovare il contratto in scadenza a giugno firmando un nuovo accordo fino al 2015 con lo Schalke 04, con cui due stagioni fa è arrivato fino alle semifinali di Champions League e quest’anno sta provando a centrare il terzo posto per tornare a giocare nell’Europa che conta (e ci sono gli ottavi di finale contro il Galatasaray). Svanisce così la pista che porta al Cacciatore che in Germania ha ritrovato la fiducia nei propri mezzi segnando gol a ripetizione. Lo scorso anno per Huntelaar 48 gol in 48 partite ufficiali, uno score da fenomeno. L’Inter si è subito accorta della rinascita del giocatore e ha provato a sondare il terreno in parecchie circostanze. Il giocatore tra l’altro non aveva ancora rinnovato il contratto con il club e a giugno avrebbe potuto lasciare lo Schalke 04 firmando per un’altra squadra. E invece la dirigenza tedesca, che intanto è vicina all’accordo con Roberto Di Matteo come prossimo allenatore – al posto di Huub Steven – ha deciso di insistere nel trovare l’accordo con il bomber olandese. Nelle scorse settimane molti operatori di mercato davano come possibilità concreta l’ipotesi di un ritorno di Huntelaar a Milano, sponda Inter, anche e soprattutto per dimostrare che l’esperienza negativa in rossonero è stata solo un caso. Ora per l’Inter ci sarà da capire quale altro giocatore potrebbe essere il vice Milito nella seconda parte di stagione, anche perché è difficile trovare un attaccante pronto per fare bene. Si parla molto di Marco Borriello ma l’attaccante del Genoa, che nei giorni scorsi ha avuto un diverbio con il ds rossoblu Rino Foschi, non sembra essere nel mirino dell’Inter. Piuttosto da tenere in alta considerazione la situazione di Samuele Longo, classe ’92, attaccante di proprietà dell’Inter che attualmente è in prestito all’Espanyol dove lotta per non retrocedere. Il giocatore piace tanto ai nerazzurri che potrebbero anche decidere di prestare il giocatore a qualche altro club. Longo in Spagna ha giocato bene e segnato anche nella prima parte del girone d’andata con Pochettino in panchina, da quando è stato esonerato il tecnico argentino le cose sono cambiate e per il giovane Longo non sembra esserci molto spazio. L’Inter dovrà anche ascoltare le proposte che arriveranno dall’Italia per il calciatore italiano. 

Di certo ci sono tanti estimatori per il giovane attaccante cresciuto nella Primavera dell’Inter che conosce bene Stramaccioni. I due lo scorso anno hanno lavorato insieme e hanno anche vinto la Next Generation’s Cup. Il tecnico dell’Inter tiene in grande considerazione Longo e potrebbe decidere di riportarlo in Italia per farlo diventare il vice Milito al posto di Marko Livaja, che a quel punto andrebbe in prestito in serie B o anche lui all’estero, per maturare esperienza.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori