CALCIOMERCATO/ Inter, virata su Rocchi per il vice-Milito: pronto il contratto per il laziale

- La Redazione

Dalle ultime indiscrezioni sembra che l’Inter stia virando su Tommaso Rocchi per coprire la falla di vice-Milito: dopo le recenti parole di Preziosi Borriello sembra più lontano

samuel_rocchi
Walter Samuel (Infophoto)

Tommaso Rocchi è il nuovo nome caldo per l’Inter nel toto vice-Milito. Negli ultimi giorni si è prato di Marco Borriello e di una trattativa già ben impostata con il Genoa, ma oggi il presidente rossoblù Enrico Preziosi ha fatto chiarezza specificando di non avere alcuna intenzione di cedere il suo attaccante. E allora, stando a quanto riferito da SkySport, l’Inter ha estratto dalla naftalina il monne di Rocchi, capitano sottoutilizzato nella Lazio di Petkovic. Sembra che la punta trentacinquenne sia già in contatto coi dirigenti nerazzurri, che vorrebbero portarlo a Milano nei primi giorni di gennaio per regalare subito a Stramaccioni l’attaccante che gli manca. Sotto alcuni aspetti Rocchi è un candidato preferibile agli altri: ha esperienza da vendere, conosce a memoria le difese italiane (meno quelle europee), ha segnato 99 gol in serie A, cerca il centesimo e non si è mai scordato come si fa buttarla dentro. Il suo contratto con la Lazio scade a giugno e prevede uno stipendio di circa 1,3 milioni di euro a stagione: da questo punto di vista non c’è alcun problema, la cifra rientra perfettamente nei parametri economici dell’Inter. Nè Rocchi avrebbe problemi ad accettare di fare il vice, anche perché a trentacinque anni un treno del genere potrebbe non passare più. Le cifre del presunto accordo sono già state ipotizzate: si parla di un contratto di sei mesi, da gennaio a giugno 2013, con ingaggio di 800.000 euro netti. Può essere un’ottima occasione per entrambi: Rocchi coronerebbe la sua carriera e l’Inter coprirebbe il buco in organico. La Lazio non dovrebbe opporre particolare resistenza, se pensiamo che il capitano era dato in procinto di passare al Pescara o al Siena; vero è anche che i rapporti tra Lotito e Moratti sono stati icirnati dal recente caso Diakitè e dal precedete Pandev. In ogni caso, se l’Inter deciderà di puntare su Rocchi come vice-Milito lo acquisterà senza particolari problemi, rinsaldando tra l’altro la posizione di Floccari a Roma e Borriello al Genoa (Preziosi ha ammesso gradimento per Floccari, che però senza Rocchi diventerebbe più importante nella rosa di Petkovic). Sull’altro lato della medaglia è incisa la…

…carta d’identità di Rocchi, che tutto sarebbe fuorché un acquisto di prospettiva, che i tifosi probabilmente gradirebbero e che d’altra parte costerebbe molto di più. Questo del resto può essere una altro segnale della volontà dei dirigenti dell’Inter: risparmiare sul vice Milito e spendere per il colpo a centrocampo, Paulinho o chi per lui.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori