CALCIOMERCATO/ Inter, ecco l’offerta per Bonaventura

L’Inter si è messa sulle tracce di Giacomo Bonaventura, esterno d’attacco dell’Atalanta. Già predisposta l’offerta da presentare ai nerazzurri: Mudingayi più Mbaye

06.12.2012 - La Redazione
Bonaventura_R400
Giacomo Bonaventura, esterno Atalanta (Foto Infophoto)

Da quando ha segnato contro l’Inter i nerazzurri non l’hanno mai dimenticato. Stiamo parlando di Giacomo Bonaventura, esterno d’attacco in forza all’Atalanta, finito di recente sul taccuino del direttore dell’area tecnica Marco Branca. Il dt nerazzurro, naturalmente, non se ne è innamorato durante il recente incontro dell’Atleti Azzurri d’Italia ma la grande prestazione di poche settimane fa ha indotto lo stesso a muoversi concretamente per provare ad imbastire un’operazione con i bergamaschi in vista del prossimo mercato di gennaio. Bonaventura viene da un inizio di stagione molto convincente, che lo ha portato ad una crescita costante e ad un maggior peso in zona gol, come sottolineato anche dal suo allenatore Colantuono, e per Branca il ragazzo è pronto per il definitivo salto di qualità in una big del Bel Paese. Il dirigente meneghino non è comunque l’unico che stravede per l’atalantino. Anche ad Andrea Stramaccioni piace molto e il tecnico romano rivede nel ragazzo il vecchio Donadoni del Milan, che partì nel ruolo di trequartisti per poi divenire una delle migliori ali di fine anni ’80 inizio anni ’90, in grado di vincere tutto con il club rossonero. Bonaventura sarebbe quindi perfetto per le idee tattiche che ha in mente l’allenatore dell’Inter e secondo quanto raccoglie la redazione di Goal.com, l’Inter starebbe predisponendo un’offerta da presentare a breve all’Atalanta. Bonaventura, valutato circa 4 milioni di euro, potrebbe trasferirsi in corso Vittorio Emanuele in cambio del cartellino di Gabi Mudingayi, nonché del difensore/mediano, Ibrahima Mbyae, che pochi giorni fa ha siglato il rinnovo contrattuale fino al 30 giugno del 2016. E’ considerato uno dei migliori giovani talenti della Primavera nerazzurra. L’idea dell’Inter è quindi quella di girare il talentuoso Mbyae all’Atalanta per permettergli di crescere e maturare, e nel contempo accogliere Bonaventura come elemento già pronto a dare il suo contributo alla causa nella seconda parte di stagione. Naturalmente quella nerazzurra non è l’unica società sulle tracce dell’atalantino visto che il ragazzo originario di San Severino Marche, classe 1989, piace moltissimo anche al Napoli e alla Fiorentina, altre squadre in cui potrebbe trovare un’ottima collocazione tattica. Queste ultime sono però ancora in una fase preliminare e starebbero raccogliendo informazioni e stilando relazioni sull’ex calciatore del Padova, a differenza invece dell’Inter, attualmente in vantaggio su tutte le pretendenti. Il primo colpo dell’anno 2013 potrebbe quindi essere non ad effetto ma comunque davvero interessante e sicuramente di qualità.

Del resto la linea del presidente Moratti in queste ultime stagioni è stata chiara: qualità, gioventù e possibilmente low cost e Bonaventura incarna perfettamente l’identikit stilata. Vedremo il prossimo mese se l’operazione andrà in porto: certo non sarà facile convincere Colantuono a privarsi di una pedina che si sta rivelando fondamentale nel campionato dell’Atalanta che, partita per il secondo anno consecutivo con l’handicap della penalizzazione, ha iniziato bene per poi avere una flessione (al momento tre sconfitte consecutive). 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori