INTER-BOLOGNA/ Ranieri: Tutti sotto esame. Arbitri? Con noi terrorizzati

La conferenza-stampa del tecnico nerazzurro, alla vigilia dell’impegno con i rossoblù. Ecco la replica a Conte: “Con noi gli arbitri sembrano a dir poco terrorizzati…”.

16.02.2012 - La Redazione
claudio_ranieri_inter_r400
Claudio Ranieri ha sostituito Gasperini lo scorso settembre (Infophoto)

Tutta l’Inter è sotto esame. Lo ha detto oggi Claudio Ranieri, nella conferenza alla vigilia del match con il Bologna: e non ha dimenticato di includere nella ‘black list‘ anche sè stesso. Già, perchè il momento vissuto dalla squadra nerazzurra è davvero pessimo, e un bravo allenatore non può non assumersi le sue responsabilità. Al tecnico romano, va detto, non ha mai difettato l’onestà intellettuale: da qui la presa d’atto di una situazione che va raddrizzata prima possibile. “Abbiamo preso delle batoste e ora ci dobbiamo riprendere”, è l’imperativo lanciato dal mister, che teme un Bologna che “fuori casa ha fatto sempre ottimi risultati”. L’undici titolare potrebbe essere rimescolato: di certo sarà al suo posto Wesley Sneijder, la cui prestazione contro il Novara è piaciuta all’allenatore, nonostante, forse, qualche individualismo di troppo. Ranieri non dice, invece, se Diego Forlan disputerà tutta la partita o uno spezzone. A suo avviso l’uruguagio ha bisogno “di riprendere il ritmo, non possiamo pretendere che entri e risolva d’incanto tutte le cose”. Quest’Inter sta vivendo un brutto periodo: “Siamo tutti sotto esame”, riconosce il tecnico, cercando di dribblare i pettegolezzi, come quelli nati attorno alla sciarpa nerazzurra di Guardiola: “Non l’ho vista, a me non dà fastidio nulla”. Sul tema arbitrale, però, non può esimersi, specie dopo le dichiarazioni di fuoco del collega Antonio Conte nell’agitato dopogara di Parma-Juventus. Se gli arbitri – è la convinzione di Ranieri – hanno paura a fischiare qualcosa in favore dei bianconeri, “con noi hanno addirittura il terrore”. A suo dire, sono stati commessi tanti, troppi errori a danno dell’Inter, per cui non può esserci alcuna sintonia con quanto dichiarato da Conte. Incombe, intanto, la sfida di Champions con il Marsiglia: i francesi non andranno sottovalutati, anche perchè “hanno avuto un cammino simile al nostro”. La situazione indisponibili per il Bologna è la seguente: scontate le assenze di Guarin e Samuel, mancheranno pure Diego Milito, Dejan Stankovic e Ricky Alvarez, quest’ultimo per problemi muscolari. I nerazzurri dovranno quindi stringere i denti: altri passi falsi non potranno essere tollerati, per non pregiudicare del tutto la stagione. Di seguito l’elenco completo dei convocati.

 

Portieri: Julio Cesar, Castellazzi, Orlandoni;

Difensori: Cordoba, Zanetti, Lucio, Maicon, Ranocchia, Chivu, Faraoni, Nagatomo;

Centrocampisti: Sneijder, Palombo, Poli, Cambiasso, Obi;

Attaccanti: Pazzini, Forlan, Zarate, Castaignos.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori