CALCIOMERCATO/ Inter, Capello dice no: chi sarà il post-Ranieri?

- La Redazione

Il commissario della nazionale inglese, Fabio Capello, svela un interessante retroscena di mercato legato all’Inter. Intanto in casa nerazzurra si inizia a pensare al post-Ranieri

Moratti-1
Massimo Moratti (Infophoto)

CALCIOMERCATO – Interessante retroscena svelato dal commissario tecnico della nazionale inglese, Fabio Capello. Intervistato dalla Rai, nella trasmissione 5 minuti di recupero, il ct ha reso pubblico un rumors di mercato molto chiacchierato, quello relativo ad un contatto con l’Inter. «Con Moratti ho un buon rapporto – ammette l’allenatore friulano – l’interesse dell’Inter mi ha fatto piacere; ma non sarà lì il mio futuro». Difficile capire quando c’è stato questo contatto visto che le occasioni sono molteplici. Il nome dell’ex Milan, Juventus e Real Madrid, è stato accostato ai nerazzurri sia pochi mesi fa, quando gli ex campioni del mondo scesero Gian Piero Gasperini, ma anche e soprattutto, durante la famosa estate del 2010, quella post-Triplete, quando Massimo Moratti iniziò la difficile caccia all’erede di Josè Mourinho. Sul tavolo vi erano i nomi di Rafa Benitez, Pep Guardiola e appunto di Fabio Capello. Alla fine, come tutti sanno, i nerazzurri scelsero lo spagnolo… E fra poco potrebbe nuovamente partire la caccia all’allenatore in quel di corso Vittorio Emanuele. Il terzo posto, ora come ora, sembra un’utopia, tenendo conto del fatto che nelle ultime tre giornate l’Inter ha racimolato un solo punticino e soprattutto ha subito la bellezza di otto reti. Claudio Ranieri, fino a due settimane fa, dopo la vittoria contro il Milan nel derby, sembrava pronto ad una conferma ma negli ultimi tempi sono tornati gli incubi del passato. E’ chiaro che i risultati negativi non derivino solamente dall’operato del testaccino (così come quelle positivi del resto) ma il fatto che Pep Guardiola non ha ancora prolungato il proprio contratto con il Barcellona potrebbe fare venire “strani” pensieri al presidente dell’Inter, Massimo Moratti. Storicamente i mesi caldi in quel della Pinetina per la ricerca del nuovo allenatore sono quelli di febbraio e marzo. Con grande probabilità i vertici di Palazzo Saras attenderanno l’esito degli ottavi di Champions League contro il Marsiglia, che inizieranno a breve, ma nel contempo non si potrà sottovalutare la situazione in campionato. Per l’Inter sarà infatti fondamentale raggiungere il terzo posto altrimenti si rischierà di compromettere seriamente il mercato della prossima stagione.

 

La Champions attira storicamente campioni mentre l’Europa League li allontana: Moratti inizia a preoccuparsi…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori