CALCIOMERCATO/ Inter, patto con Sneijder: 3 mesi al top e poi l’addio

L’Inter riparte da Wesley Sneijder. Il campione olandese dovrà impegnarsi al massimo fino a giugno, portare la squadra in Champions League e poi potrà fare le valigie

09.02.2012 - La Redazione
Sneijder
Sneijder (infophoto)

CALCIOMERCATO – Ancora tre lunghi mesi e poi, con grande probabilità, l’esperienza di Wesley Sneijder a San Siro, con la casacca dell’Inter, terminerà. Fra la dirigenza, il trequartista olandese e l’allenatore Claudio Ranieri, sarebbe stato stilato un patto non scritto; un impegno ad impegnarsi (il gioco di parole ci sta tutto) fino alla prossima estate e poi ognuno andrà per la sua strada. Obiettivo, raggiungere il tanto agognato terzo posto, che significa qualificazione ai preliminari di Champions League e campagna acquisti estiva importante. In caso contrario potrebbe essere un disastro, e si rischierà di dover fare tabula rasa. L’Inter e Ranieri si stringono quindi attorno al loro uomo di qualità, forse l’unico ora come ora in grado di fare la differenza ad Appiano Gentile. Il tecnico testaccino re-inserirà Sneijder a partire dal prossimo match, la gara di San Siro contro il Novara. La contusione alla gamba rimediata dopo la sfida col Palermo di settimana scorsa, è stata riassorbita e l’orange ha ripreso a lavorare con costanza insieme al resto del gruppo. Lo stesso ha annunciato, come di consueto, il suo ritorno in campo tramite profilo twitter. L’Inter dovrà ripartire, per l’ennesima volta in questa stagione, altrimenti, come detto sopra, si rischia di finire in un tunnel che non sembra aver uscite. Un patto, quello fra Sneijder, la società e l’allenatore, che potrebbe giovare a tutti e tre. Dato per scontato che al termine della stagione in corso l’olandese farà le valigie, è chiaro che mettendosi in mostra da oggi fino a maggio potrebbe strappare un biglietto di prima classe, leggasi Manchester United, City o Chelsea. Nel contempo la società di corso Vittorio Emanuele vedrebbe rivalutare il cartellino dell’ex Real Madrid, riuscendo ad ottenere quei 25/30 milioni di euro sperati che verranno poi girati su Lavezzi o Lucas. Infine, lo stesso Ranieri, potrebbe vedersi il proprio posto confermato dopo aver raggiunto l’obiettivo prefissato da mesi. Insomma, un addio già designato, che vedrà ulteriormente sgretolarsi l’Inter del triplete dopo la cessione molto dolorosa di Samuel Eto’o e quella di Thiago Motta di pochi giorni fa. Insieme a Sneijder potrebbe salutare anche l’ultimo baluardo della splendida stagione 2009-2010, il Principe Milito.

Uscendo di recente allo scoperto il bomber argentino non ha escluso un addio fra sei mesi. Sulle sue tracce il Paris Saint Germain ma anche il Genoa e diverse società argentine.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori