CALCIOMERCATO/ Inter, duello col Milan per Podolski. Carica Milito

- La Redazione

Derby milanese per il bomber tedesco, che pare destinato a lasciare il Colonia. Intanto il centravanti argentino sprona i suoi a restare uniti per superare la crisi…

lukas_podolski_r400
Podolski (infophoto)

E Milan hanno scelto lo stesso obiettivo per rafforzare il reparto avanzato. Si parla di Lukas Podolski, punto di forza della Nazionale tedesca, che a fine stagione lascerà il Colonia. ‘Poldi’, come viene soprannominato l’attaccante, è stato cercato a lungo dalla Lazio, che ha provato a portarlo nella Capitale sia l’estate scorsa che a gennaio, ma senza esiti apprezzabili. Sul giocatore, al momento, resta molto alta l’attenzione dell’Arsenal, che secondo i tabloid inglesi sarebbe nettamente avvantaggiato rispetto alla concorrenza. Stando a quanto riferito dal Daily Mail, i Gunners sono disposti ad offrire al Colonia ben 8 milioni di sterline per il giocatore. Tuttavia tale cifra non sembra sufficiente a convincere i tedeschi, che di milioni ne vogliono almeno 15. Secondo il sito Express.de, le due milanesi sarebbero pronte ad approfittare della situazione di stallo esistente al momento tra i due club. L’appeal di Inter e Milan, in verità, dovrebbe essere superiore a quello della formazione di Wenger: ma lo sarà anche la proposta economica? Più che al mercato, comunque, in casa nerazzurra si pensa in questo momento a come uscire dalla crisi. Un modo lo ha indicato Diego Milito, peraltro uno dei meno peggio della stagione, almeno a livello realizzativo. Il Principe, intervenuto oggi ai microfoni di Inter Channel, ci ha messo la faccia, come ha detto lui stesso, per provare a tranquillizzare i tifosi. La squadra, a suo dire, ha bisogno solo di una vittoria per voltare pagina, un successo di quelli che “ci dia tranquillità e sicurezza, già da domenica”. L’argentino ha chiarito che lui e i suoi compagni di squadra sono “i primi a soffrire questa situazione”. Purtroppo i tanti sforzi del gruppo non vengono mai ricompensati. Per uscire dal periodaccio non resta che “essere più uniti che mai: squadra, società e tifosi”. Solo col sostegno del popolo nerazzurro, si può aprire un nuovo capitolo della stagione, dopo tanti, troppi rovesci. Bisogna rialzarsi in campionato, innanzitutto, e poi a metà marzo sotto col fondamentale appuntamento di Champions contro il Marsiglia. Il gol siglato da Andrè Ayew al Velodrome, nel match d’andata, pesa come un macigno, ma l’Inter ha il dovere di provare a ribaltare la situazione.

Non foss’altro per i propri tifosi, che ne stanno vedendo di cotte e di crude quest’anno…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori