CALCIOMERCATO/ Inter, Moratti pensa a due pupilli: Bielsa e Prandelli!

- La Redazione

Si parlerà molto del calciomercato dell’Inter in particolare del toto panchina. Moratti non ha perso di vista Bielsa, ma tra i papabili c’è anche Prandelli, c.t. dell’Italia.

cesare_prandelli_r400
Cesare Prandelli, Commissario Tecnico della Nazionale (Infophoto)

Si parlerà molto del calciomercato dell’Inter in particolare del toto panchina. I nerazzurri potrebbero cambiare allenatore nella prossima stagione nonostante Ranieri goda della stima di Moratti. Il tecnico romano però non è adatto a lavorare con i giovani mentre Moratti ha deciso di sposare la linea che riguarda l’acquisto di talenti importanti da associare a qualche senatore che rimarrà a Milano. In precedenza abbiamo parlato di Villas Boas, non bisogna però sottovalutare l’idea Blanc, altro allenatore che sa valutare bene i giovani. A Bordeaux, nell’anno della vittoria della Ligue 1, rivalutò Gourcuff che a Milano sembrava avesse perso tutto il suo talento. Ma nella mente di Massimo Moratti c’è sempre un pensiero rivolto a Marcelo Bielsa, tecnico argentino che in estate era stato scelto dal numero uno nerazzurro appoggiato in pieno dalla coloncia argentina. El Loco piace  ancora a Moratti, anzi, forse di più dopo la grande stagione che sta disputando l’Atletico Bilbao che corre verso un posto in Champions nella Liga spagnola, finale di Coppa del Re dove affronterà il Barcellona e in Europa League questa sera cercherà di mandare a casa il Manchester United dopo aver vinto tre a due all’Old Trafford nell’andata degli ottavi di finale. Tutto questo giocando un calcio fresco, divertente, che è piaciuto molto in Spagna. Bielsa non accettò l’Inter perchè aveva dato la propria parola al presidente dell’Atletico Bilbao, quest’ultimo ha già parlato con Bielsa per il rinnovo biennale dell’accordo. C’è un progetto importante a Bilbao e Bielsa è il perno fondamentale. Moratti però non si arrende e proporrà all’ex c.t. della Nazionale cilena nuovamente la panchina dell’Inter. In Italia a Moratti piacciono alcuni allenatori, in particolare Cesare Prandelli che ha smesso di fare l’allenatore di club per dedicarsi al ruolo di commissario tecnico della Nazionale italiana. Prandelli è da sempre un allenatore che crede fortemente nei giovani. Con la Fiorentina ha conseguito traguardi importanti pur non avendo una grandissima rosa. In Nazionale proverà a fare bene agli Europei di Polonia e Ucraina in programma in estate. Una manifestazione che permetterà di valutare l’operato di Prandelli. L’accordo con l’Italia non terminerà dopo gli Europei, ma certo la chiamata di una grande squadra come l’Inter potrebbe indurre Prandelli a valutare bene le cose.

Con l’Inter si potrebbe aprire un ciclo importante, in fondo lui una grande squadra l’ha sfiorata, ovvero la Roma, ma lasciò un incarico per restare vicino alla moglie malata (che morì qualche anno dopo). Oltre a essere un grande tecnico Prandelli è anche un grandissimo uomo, per questo piace a Moratti e non solo…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori