INTER/ Tre record negativi attendono i nerazzurri, una vittoria spazzerebbe via tutto

- La Redazione

L’Inter dovrà vincere e segnare con il Catania per non entrare nella storia per tre record negativi. Si tratta delle sconfitte consecutive e dei gol che mancano dal match contro il Palermo.

zanetti_r400
Javier Zanetti (Infophoto)

Il Catania è una squadra da prendere con le pinze. La squadra di Montella sta disputando un grande campionato e ha intenzione di approfittare del momento di sbandamento dell’Inter di Ranieri. La squadra nerazzurra vuole a tutti i costi ritornare alla vittoria, l’ambiente ha bisogno di una vittoria, lo stesso Ranieri vuole ringraziare il presidente Moratti per la fiducia con i tre punti. Ieri in allenamento il tecnico nerazzurro ha voluto provare lo schema tattico tanto caro, ovvero il 4-4-2. In questo sistema di gioco Wesley Sneijder non troverebbe spazio, potrebbe essere lui il sacrificato di turno. Nel finale del girone d’andata i nerazzurri hanno infilato sette vittorie consecutive, l’ultima contro la Lazio. Nel girone di ritorno invece nessuna vittoria per la formazione di Ranieri che ha infilato una serie negativa di quattro sconfitte consecutive, cinque se si conta anche il k.o. di Marsiglia contro la formazione guidata da Didier Deschamps. Il record negativo è dietro l’angolo. Se l’Inter dovesse perdere anche contro il Catania sarebbero ben sei le sconfitte consecutive e si eguaglierebbe il record negativo della stagione 56′-57′ e 93′-94′. L’Inter non vuole entrare nella storia in maniera negativa, dopo il record positivo del Triplete nella stagione 2009-2010, questa squadra guidata da Ranieri rischia di rimanere per sempre nella mente dei ricordi del tifosi dell’Inter per risultati negativi. Un altro record negativo che rischia di essere “acciuffato” da Zanetti e soci è quello che riguarda il gol. Sono cinque le partite consecutive senza aver trovato la via del gol, dopo le quattro reti di Milito nel match contro il Palermo, l’Inter si è fermata sia contro Roma, Novara, Bologna, Marsiglia e Napoli. Il record è stato eguagliato, perchè è già successo in due occasioni che l’Inter non abbia segnato per cinque partite consecutive: nel 74′-75′ e el 98′-99′. A sei match non è arrivato nessuno. Pazzini, Milito, Forlan, i tre attaccanti dell’Inter dovranno darsi una svegliata, il resto della squadra dovrà a tutti i costi sostenere la fase offensiva della formazione di Ranieri. L’analisi della Gazzetta dello Sport rivela un altro record negativo che l’Inter potrebbe toccare. Si tratta dei minuti senza segnare gol. L’attuale formazione nerazzurra è arrivata a quota 470 minuti. Nel 1975 è avvenuta la più lunga astinenza durata 520 minuti.

L’Inter dunque contro il Catania dovrà a tutti i costi segnare prima del quinto minuto del secondo tempo altrimenti i nerazzurri avranno realizzato un record negativo. Carrizo, portiere del Catania, vuole preparare la festa all’Inter.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori