CALCIOMERCATO/ Inter, da Crisetig a Bessa, ecco chi potrebbe esordire in prima squadra

- La Redazione

“Nella formazione Primavera ci sono dei giovani già pronti per la prima squadra”. Parola di Massimo Moratti, presidente dell’Inter, che vuole puntare su molti giovani.

Moratti-1
Massimo Moratti (Infophoto)

“Nella formazione Primavera ci sono dei giovani già pronti per la prima squadra”. Parola di Massimo Moratti, presidente dell’Inter, al termine della finale della NGS vinta dall’Inter ai rigori contro l’Ajax. Il numero uno nerazzurro è rimasto impressionato da Stramaccioni, tecnico romano di 36 anni che è diventato il nuovo tecnico dell’Inter. Nella Primavera ci sono tanti giovani importanti che l’ex allenatore giallorosso potrebbe portare in prima squadra. L’Inter ha voluto affidarsi a un tecnico giovane per finire la stagione in maniera positiva. La società spera che Stramaccioni porti avanti il discorso con i giovani, magari facendo esordire qualche giovane della Primavera. Lorenzo Crisetig fa già parte della prima squadra, il centrocampista italiano classe 93′, che detiene già un record. E’ il giocatore più giovane ad aver esordito nell’Under 21, esattamente nel 2010 a 17 anni e 7 mesi. Il cartellino di Crisetig è a metà tra Parma e Inter, i nerazzurri però sono pronti a riprenderlo a titolo definitivo. Potrebbe essere lui il primo giocatore a debuttare tra i grandi, sul centrocampista friulano si dicono tante cose positive, l’Inter crede molto nel giocatore, Stramaccioni potrebbe inserirlo a centrocampo. Sempre a centrocampo il tecnico romano potrebbe far debuttare Alfred Duncan, centrocampista ghanese con passaporto italiano che gioca nel ruolo di centrocampista centrale ma può fare anche l’interno sinistro. Fisicamente è forse quello più dotato e pronto per il grande salto. Ma i tifosi dell’Inter dovranno avere pazienza perchè Stramaccioni non brucerà i giovani ragazzi in questa stagione. Certo, qualcuno di loro si affaccerà sicuramente in prima squadra, ma il loro ingresso arriverà gradualmente. Un altro giocatore che piace molto a Stramaccioni è l’italo-brasiliano Daniel Bessa, trequartista/esterno d’attacco della Primavera, grande talento e qualche pausa di troppo. Stramaccioni lo ha spesso catechizzato per cercare di renderlo efficace in attacco. Molti parlano di lui come futuro Sneijder, ma Stramaccioni cercherà di recuperare prima l’olandese per venderlo bene sul mercato. Stramaccioni ha grande considerazione anche del capitano della Primavera, Andrea Romanò, classe 93′, centrocampista centrale che in campo sembra già un veterano.

Molti di loro potrebbero anche debuttare in prima squadra. E per il futuro c’è Di Gennaio, favoloso portiere della Primavera eroe a Londra dove ha parato un rigore contro l’Ajax. Lui sarà probabilmente il futuro portiere nerazzurro, Bardi e Viviano permettendo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori