CALCIOMERCATO/ Inter, Spendlhofer è il nuovo Matthaus: sarà lui l’erede di Cambiasso?

- La Redazione

L’Inter potrebbe ripartire da Lukas Spendlhofer, centrocampista/difensore centrale della Primavera nerazzurra, già paragonato alla leggenda nerazzurra Lothar Matthaus

pallone_r400
Un pallone da calcio (Foto Infophoto)

CALCIOMERCATO – La nuova Inter ripartirà la prossima estate con nuovi innesti, partenze eccellente ma soprattutto i giovani. Sono in molti i talenti attesi in corso Vittorio Emanuele. Il presidente Massimo Moratti, e il direttore dell’area tecnica, Marco Branca, starebbero pensando ai vari Mario Goetze del Borussia Dortmund, Lucas Moura del San Paolo, Eden Hazard del Lille, così come M’Vila del Rennes e André Ayew dell’Olympique Marsiglia. Ma oltre a questi gioielli sparsi per il Vecchio Continente la società meneghina potrebbe attingere da quel bacino di qualità qual è la Primavera. Sono infatti diversi i gioielli della “cantera” milanese messisi in luce tra l’altro anche nella sfida di ieri contro l’Olympique Marsiglia valevole per la “Champions League” dei giovani. Fra questi vi è anche un certo Lukas Spendlhofer. Si tratta di un classe 1993, che milita nel ruolo di centrocampista, e che si sta mettendo in luce per le sue enormi qualità. Capace di giocare in più ruoli e di impostare l’azione con la palla al piede, Spendlhofer è il classico regista che potrebbe essere molto utile alla causa nerazzurra vista la moria che si è verificata in questo campionato proprio nel reparto di mezzo. Un giocatore a cui di recente il quotidiano sportivo El Mundo Deportivo ha dedicato addirittura un pezzo di approfondimento, paragonando il talento austriaco a un grandissimo del passato nerazzurro, il Pallone d’Oro degli anni ’90 Lothar Matthaus. «Spendlhofer rappresenta una delle perle della Primavera nerazzurra – scrive il quotidiano catalano come riportato da Fcinternews – e risalta sia per tecnica che per prestanza fisica. Siamo di fronte ad un futuro Matthäus? Lo vedremo…». Scoperto dal direttore sportivo Piero Ausilio durante un’amichevole fra la nazionale austriaca Under 18 contro la Svizzera, Spendlhofer ha fra i suoi idoli il grande Esteban Cambiasso, banidera argentina dell’Inter. E chissà che a partire dalla stagione 2012-2012 il ragazzo austriaco non possa prendere il posto proprio della bandiera albiceleste che a fine stagione sembra destinato alla cessione. Nella Primavera mister Stramaccioni lo utilizzava nel ruolo di difensore centrale ma non è da escludere che in prima squadra possa tornare al suo vecchio posto, a far legna e a impostare in mezzo al campo.

 

A soli 19 anni Spendlhofer ha tutto per sfondare, speriamo che anche i piani alti di Palazzo Saras se ne accorgano al più presto…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori