CALCIOMERCATO/ Inter, Stramaccioni: ecco com’era 7 anni fa alla Roma – Foto

- La Redazione

Da ieri sera Andrea Stramaccioni è ufficialmente il nuovo allenatore della prima squadra dell’Inter. Il tecnico romano vanta però un grande passato nella capitale a livello giovanile

Moratti-1
Massimo Moratti (Infophoto)

CALCIOMERCATO – Da ieri sera l’Inter ha un nuovo allenatore. Si tratta di Andrea Stramaccioni eroe della Primavera nerazzurra dopo aver vinto la Next Generation Series, la Champions League dei talenti, nella finalissima contro l’Ajax. Massimo Moratti, numero uno di corso Vittorio Emanuele, ha passato tutta la giornata di ieri a consultarsi con il direttore dell’area tecnica Marco Branca così come con il direttore sportivo Piero Ausilio. In tarda serata è arrivata la decisione: via ufficialmente Ranieri e dentro quello che è già stato ribattezzato il Mourinho dei giovani. Andrea Stramaccioni respira l’aria milanese dall’estate del 2011 e precisamente dal 3 luglio scorso quando firmò appunto un contratto con la compagine meneghina. Furono il ds Ausilio e l’amministratore delegato Ernesto Paolillo a volerlo fortemente a Milano dopo che Fulvio Pea, l’allora tecnico della Primavera, divenne allenatore del Sassuolo, in Serie B. Stramaccioni per allenare l’Inter disse addirittura di no ad Arrigo Sacchi che gli chiese di allenare la nazionale italiana Under-17. In Coppa Italia non brilla ma il successo nella Next Gen Series gli regala la ribalta europea. Ma prima dell’esperienza in Lombardia Stramaccioni vanta un grande passato a Roma, fra le fila dei giallorossi. Originario proprio della capitale il mister nerazzurra inizia la propria carriera da allenatore nel lontano 2001, presso gli Allievi dell’AZ Sport, una piccola società di calcio facente parte di Monte Sacro, quartiere di Roma. Conquistato il titolo provinciale nel 2006 passa, a 26 anni, ai Giovanissima della Romulea, una delle società della capitale più antiche di sempre, originaria di San Giovanni. Qui vince il campionato regionale a livello dilettantistico e poi conquista anche il titolo nazionale di categoria superando l’Aldini Unes. Nel 2003 Stramaccioni lascia temporaneamente Roma per trasferirsi a Crotone, dove allena le giovanili e lavora al fianco di Gian Piero Gasperini, allora tecnico dei calabresi. Due anni dopo, il 1° luglio del 2005, eccolo tornare nella sua Roma. Bruno Conti, bandiera della società giallorossa, lo sceglie per gli Esordienti, poi i Giovanissimi Regionali, i Giovanissimi Nazionali e gli Allievi, vincendo due campionati, il trofeo Nike, e il Torneo Città di Arco.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori