CALCIOMERCATO/ Inter Juventus, Modric piace molto a Mancini, ma il Tottenham lo blinda e il Chelsea…

- La Redazione

A Roberto Mancini piace molto Lika Modric: vuole farne il regista per il suo Manchester City, ma il Tottenham non molla e sul croato è vivo anche il Chelsea: l’Inter si allontana.

Modric_R400
Luka Modric, al Tottenham dal 2008 (Infophoto)

Sarà durissima arrivare a Luka Modric. Il 26enne centrocampista del Tottenham, arrivato a White Hart Lane nel 2008 a seguito del grandissimo europeo disputato con la maglia della Croazia (in realtà il trasferimento era stato chiuso in aprile), fa gola all’Inter, che vuole ripartire da lui nella posizione di regista; e alla Juventus, sempre alla ricerca di un vice-Pirlo o comunque di un centrocampista di qualità; ma ha tantissimi estimatori in Premier League, a cominciare dal Manchester City di Roberto Mancini. Lo stesso allenatore italiano ha parlato del croato, dicendo di lui che è un grandissimo giocatore, di grande talento, ma che non sarà facile acquistarlo, anche perchè “gioca già in una grande squadra”. E’ anche e soprattutto questo il punto: da qualche anno ormai il Tottenham è stabilmente nelle prime posizioni della classifica. Lo scorso anno gli Spurs sono stati eliminati ai quarti di finale di Champions League, e la prossima stagione possono facilmente ritornare a giocarsi il trofeo, visto l’attuale terzo posto in Premier. Il lavoro di Redknapp iniziato 5 anni fa sta pagando dividendi, e ormai il Tottenham è a tutti gli effetti una potenza del calcio inglese: insomma, non ha certo bisogno di vendere i suoi pezzi pregiati (tra cui il più sfolgorante di tutti è senza dubbio Gareth Bale), nè i giocatori attualmente impegnati a White Hart Lane si sentono per forza di cose all’interno di un club senza prospettive. Anche il Chelsea, comunque, è su Modric, che dopo un inizio non molto incoraggiante ha cominciato a macinare è adesso è un pezzo insostituibile nello scacchiere di Redknapp. Le cose potrebbero cambiare se il tecnico degli Spurs dovesse realmente cedere alle lusinghe della Football Association e iniziare l’incarico di Commissario Tecnico della Nazionale: a quel punto, verrebbe a mancare il “mentore” del croato, e il Tottenham potrebbe decidere di lasciarlo partire. Già, perchè il giocatore al momento sarebbe anche disposto a trasferirsi: già negli anni scorsi si era parlato dell’eventualità del fatto che Modric potesse lasciare White Hart Lane: era lui stesso a non essere troppo soddisfatto della situazione. E’ il club che non molla la presa sul suo regista di centrocampo: non vuole privarsi di un elemento ritenuto fondamentale. E, se proprio dovesse farlo, il prezzo non è indifferente. 

Modric nel 2008 è costato 21,5 milioni di Euro al Tottenham: nulla di più facile che si parta da quella cifra, se non anche di più, perchè nel frattempo il croato ha giocato un centinaio di partite a Londra mettendo a segno una decina di gol. L’Inter al momento sembra tagliata fuori, in ogni caso: la sensazione è che se anche il croato dovesse partire, la destinazione più probabile sarebbe “interna”: il centrocampista è destinato a restare in Premier League, sembra profilarsi una lotta a due tra Mansour e Abramovich.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori