CALCIOMERCATO/ Inter Milan, De Jong non rinnova con il City: è in vendita

- La Redazione

Roberto Mancini non conterà su De Jong per il prossimo anno: il centrocampista non rinnoverà il contratto, e quindi il City deve venderlo per non perderlo gratis. Inter e Milan su di lui.

DeJong_R400
Nigel De Jong, centrocampista del Manchester City (Infophoto)

Nigel De Jong in vendita. Una notizia che interessa soprattutto Inter e Milan, che sono sulle tracce del giocatore. Il centrocampista olandese, stando a quanto dice il Daily Mail, non rinnoverà il contratto che lo lega al Manchester City fino al giugno del 2013, e pertanto allo sceicco Mansour non resta che una soluzione: metterlo sul mercato al termine della stagione, per evitare che il giocatore se ne vada a parametro zero. Arrivato come rinforzo per la linea mediana nel gennaio del 2009, dopo tre ottimi anni passati ad Amburgo, De Jong, stabilmente nel giro della Nazionale e anzi punto di forza degli Orange, è stato gradualmente chiuso dai nuovi arrivi all’Etihad Stadium: Gareth Barry, poi Yaya Toure, infine i vari Milner e Adam Johnson, che non giocano nel ruolo dell’olandese ma hanno spinto Mancini a cambiare l’assetto della squadra, relegando di fatto De Jong alla panchina; il 27enne viene impiegato nelle coppe nazionali (un gol ad Anfield Road contro il Liverpool) ma in campionato vede davvero poco il campo: da qui l’intenzione di lasciare il club. Il suo cartellino costa intorno ai 15 milioni, prezzo comunque trattabile visto che la volontà del giocatore prende il City per la gola. In Italia, appunto, su di lui ci sono Inter e Milan: per i nerazzurri De Jong sarebbe sostanzialmente l’erede di Cambiasso: un interditore dalla grande grinta (a volte anche troppa), che azzanna tutti i palloni, corre, pressa, disturba l’azione avversaria. Non è un portatore di palla, e quindi ha bisogno di essere supportato da un playmaker, al quale lui fa solitamente da guardia del corpo (nel 4-2-3-1 di Mancini veniva inizalmente impiegato al fianco di Barry che si occupava della regia). La rivoluzione dell’Inter sarà profonda, e De Jong può essere uno dei pilastri della squadra che verrà. Certo c’è il grosso punto interrogativo dell’allenatore, ma l’olandese è un elemento valido che può far comodo con ogni sistema di gioco. Più delineata la situazione nel Milan, che dovrà necessariamente ritoccare il centrocampo visto che molto probabilmente Seedorf non rinnoverà, Ambrosini è in forse e Van Bommel potrebbe lasciare. I rossoneri hanno pescato tanto (e bene) in Olanda: dal trio dei Tulipani Rijkaard-Gullit-Van Basten che ha vinto tutto, fino ai succitati Seedorf e Van Bommel, passando per Emanuelson e il meno fortunato Huntelaar: c’è un canale “preferenziale” e fertilissimo con i Paesi Bassi. 

De Jong è l’ultima suggestione: può fare la mezzala nel 4-3-1-2 di Allegri, anche se non ha i tempi di inserimento che piacciono al livornese; ma in alternativa può anche piazzarsi davanti alla difesa, da schermo, appunto alla Van Bommel, con qualcuno di fianco che imposti la manovra. Entrambe le ipotesi sono stuzzicanti: ma De Jong ha sicuramente molti estimatori anche in Premier League, e quindi si potrebbe andare incontro a un’asta al rialzo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori