CALCIOMERCATO/ Inter, Villas Boas allontana Lampard

- La Redazione

Nel pieno di una crisi di gioco che sta travolgendo tutto e tutti, l’Inter pensa al calciomercato. Dall’Inghilterra rimbalza la voce di un interessamento per Lampard.

andre_villas_boas_r400
Andrè Villas Boas (Infophoto)

Nel pieno di una crisi di gioco e risultati che sta travolgendo tutto e tutti, l’Inter appare ad oggi come la squadra più attiva sul calciomercato. La società di Moratti è, a tutti gli effetti, quella più bisognosa di forze fresche e di una rifondazione che dovrà partire dai vertici societari per giungere sino agli uomini che scendono in campo. Mentre sul suolo nostrano è tutto un vociferare sul nome del futuro tecnico interista: dalla conferma, o meno, di Ranieri, al possibile approdo di Villas Boas; dall’Inghilterra rimbalzano voci riguardo un possibile interessamento della società di Moratti per Frank Lampard. Il capitano dei Blues, spesso costretto alla panchina, dalla gestione dello stesso Villas Boas potrebbe essere giunto al termine della sua avventura allo Stamford Bridge. La notizia lanciata dal tabloid inglese The People, appare però in nettissimo contrasto con quella che vorrebbe il tecnico ex-Chelsea prossimo allenatore della società di Corso Vittorio Emanuele. L’uno esclude inevitabilmente l’altro, specie dopo gli screzi avuti alla corte di Abramovich. Il centrocampista inglese avrebbe già ricevuto un’offerta da 7 milioni di euro annui dall’Al Wasl guidato da Maradona, ma vorrebbe concedersi un’altra avventura di prestigio e l’Italia potrebbe essere il palcoscenico adatto. Difficile però credere che Milano possa essere il luogo adatto al futuro di Frankie. Abbandonare il Chelsea per ritrovare Villas Boas in maglia nerazzurra rischierebbe di trasformarsi in un clamoroso autogol. Più probabile però la pista Paris Saint German. Ancelotti ha già allenato il centrocampista vincendo una Premier League, una Community Shield ed una Coppa di Lega inglese. Un sodalizio vincente che si potrebbe dunque riproporre anche al Parco dei Principi, sotto l’occhio attento del direttore Leonardo. Per quanto riguarda l’Inter, invece, meglio puntare su qualcuno più futuribile; difficile credere che una rifondazione possa partire da un giocatore 33enne, per quanto questo sia forte. Meglio puntare sulla linea verde con investimenti mirati e futuribili. Guardando al futuro e programmando come non è stato fatto nel post-Triplete, affidandosi sui senatori quest’oggi spremuti e spesso costretti a figure barbine immeritate. Non ultimo il caso di Cambiasso, uscito nell’ironica ovazione di San Siro, al momento della sostituzione con Poli.

Secondo quanto riporta il People, comunque, l’offerta dei nerazzurri per il centrale dei Blues sarebbe di 9.5 milioni di euro; non tantissimo, ma neanche due spiccioli, specialmente in periodi di magra come quello attuale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori