CALCIOMERCATO/ Inter, le Primarie per la panchina: sale Blanc, ma occhio a Villas Boas e a due italiani…

- La Redazione

Tantissimi i papabili per la panchina nerazzurra della prossima stagione. In cima alla lista è balzato Laurent Blanc, attuale ct della nazionale francese, ma attenzione alla concorrenza

Moratti-1
Massimo Moratti (Infophoto)

CALCIOMERCATO – Come da programma in casa Inter è iniziato il toto allenatore. Nelle ultime ore, complice una situazione di classifica disastrosa, e l’esonero di Villas Boas dal Chelsea, in corso Vittorio Emanuele si sta iniziando a prendere in seria considerazione il nome del nuovo allenatore che avrà il compito di riportare ai fasti di poco tempo fa la squadra meneghina. Il tecnico portoghese è uno dei principali candidati ma nelle ultime ore, dalla Francia, giungono indiscrezioni interessanti, quasi clamorose, riguardanti Laurent Blanc, ex nerazzurro nonché attuale commissario tecnico della nazionale francese. A darne notizia è in particolare il quotidiano transalpino Le Parisien secondo cui Blanc sarebbe balzato in cima alla lista della società di Massimo Moratti. La situazione del ct è abbastanza complessa. Il suo contratto scadrà a luglio del 2012, a fine Europei di Polonia e Ucraina; la priorità del diretto interessato è quella di prolungare il proprio contratto mentre la Federazione francese parte invece dal presupposto che Blanc debba prima disputare un grande Europeo e poi, eventualmente, si discuterà del rinnovo. L’agente, Jean Pierre Bernes, intervenuto a Radio Rmc, ha per ora nicchiato sull’argomento: «Blanc è stato un giocatore dell’Inter, ma Moratti sa che ora è impegnato con la Francia. L’obiettivo di Laurent è l’Europeo, poi tutto è possibile». L’Inter naturalmente osserva con attenzione e nel contempo starebbe già preparando il terreno per il primo colpo firmato Blanc, quell’M’Vila che Massimo Moratti è appunto disposto ad acquistare fin da subito proprio per convincere l’attuale ct d’oltralpe. Ma attenzione naturalmente anche a quello che succede su altri fronti. C’è infatti un Villas Boas liberissimo che ora sogna di ripercorrere le orme del suo maestro, quel Josè Mourinho che solamente pronunciato fa venire i brividi ai supporters interisti. Villas Boas conosce molto bene l’ambiente, la città, e soprattutto ha mantenuto diversi rapporti con i calciatori dell’attuale rosa nerazzurra, cosa naturalmente non da poco. Inoltre, piace moltissimo a Massimo Moratti, che vorrà prendersi lui la briga di decidere il nuovo allenatore. Difficile che Villas Boas sbarchi ad Appiano Gentile fin da subito in caso di tracollo di Ranieri, più probabile, invece, che a subentrare al testaccino sia il tecnico della Primavera Stramaccioni. Le Primarie per scegliere il prossimo allenatore dell’Inter non si esauriscono però a nomi stranieri.

I nerazzurri guardano infatti anche al made in italy. I candidati principali sono il solito Walter Mazzarri del Napoli nonché Montella del Catania.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori