CALCIOMERCATO/ Inter, Pazzini rischia con l’arrivo di Villas Boas

- La Redazione

Giampaolo Pazzini quest’anno è in netta difficoltà perchè non segna più come nella scorsa stagione. Il centravanti ex Sampdoria dovrà a tutti i costi tornare al gol.

inter_pazzini_R400
Infophoto

Se un alieno avesse visto le ultime due partite in campionato dell’Inter non avrebbe sicuramente tifato per i nerazzurri che non hanno dato una grande prova di squadra contro Napoli e Catania. Contro i partenopei è stato un monologo della formazione di Mazzarri con l’Inter che ha preso gol nel secondo tempo con Lavezzi. Contro il Catania nel primo tempo i nerazzurri non sono neanche scesi in campo visto che gli uomini di Montella sembravano assatanati di gioco e vittoria. Fortunatamente nel secondo tempo l’Inter ha cambiato faccia tornando per un attimo la squadra rabbiosa che ha voglia di recuperare un risultato non certo buono. In tutte e due le occasioni il nostro alieno avrebbe certamente visto un Giampaolo Pazzini sciagurato. Contro il Napoli nel finale ha sprecato una ghiotta palla gol con un colpo di testa sparato fuori a pochi metri da De Sanctis. Contro il Catania ha fatto di peggio perchè si è trovato solo davanti a Carrizo e prima non ha controllato bene e dopo ha sparato praticamente addosso al portiere. Eppure la carriera di Pazzini è stata sempre condita da gol importanti. L’attaccante di Pescia ha dimostrato in questi anni di essere un attaccante importante degno di vestire maglie importanti come quella dell’Inter e della Nazionale di Prandelli. Arrivato a giugno 2011 dalla Sampdoria per ben 19 milioni di euro (12 mln più il cartellino di Biabiany), Pazzini in 20 presenze ha messo a segno 11 gol, numeri importanti, circa un gol ogni due partite. Ha contribuito alla scalata dell’Inter di Leonardo che in un certo periodo della stagione si è ritrovata a lottare per lo Scudetto assieme al Milan. Quest’anno invece la luca per Pazzini si è spenta. Che non fosse un’ottima stagione lo si è capito subito, il nuovo tecnico Gasperini ha preferito puntare sul pupillo Milito. Ranieri ha riportato Pazzini titolare ma fino a questo momento su 30 presenze stagionali sono arrivat solo 7 gol. In vista della prossima stagione Pazzini rischia seriamente di rimanere fuori dal progetto Inter. Se dovesse arrivare Villas Boas per il giocatore nerazzurro ci sarebbero enormi problemi. Il portoghese ha sempre giocato con un bomber centrale capace di fare molto movimento. Pazzini è più uomo d’area di rigore, non è il classico attaccante da fraseggi corti con gli avversari.

Da questo punto di vista Milito sarebbe l’ideale candidato per il gioco dello Special Two. Ma l’argentino il prossimo anno avrà 34 anni, non certo un giovanotto. Pazzini dovrà dimostrare di meritarsi la conferma ritornando a fare gol.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori