CALCIOMERCATO/ Inter, Balotelli: per ora Moratti vuole attendere

- La Redazione

In stand-by l’operazione fra l’Inter e il Manchester City relativa al ritorno in Italia di Mario Balotelli. Moratti commenta in maniera burocratica la questione in attesa di novità

balotelli_r400
Foto: InfoPhoto

CALCIOMERCATO – E’ arrivata ieri la decisione della Football Association riguardo la squalifica di Mario Balotelli, espulso contro l’Arsenal dopo un brutto fallo su Song. La F.A. ha bloccato Supermario per 3 giornate dietro stupore generale. Il mondo calcistico inglese si aspettava infatti la stangata per l’attaccate del Manchester City, che però non è arrivata. Dure le reazioni degli organi d’informazione che hanno commentato così la squalifica: una «farsa», una punizione «ridicola», una decisione «perversa» e addirittura «ipocrita». Balotelli potrà quindi tornare a calcare i campi da gioco fra meno di un mese, il prossimo 30 aprile, quando in programma ci sarà il superderby contro il Manchester United. Una sorta di ultimo scoglio per i Citizens che sembrano sempre più distanti dalla vetta della classifica presidiata appunto dai Red Devils di Sir Alex Ferguson. Toccherà quindi all’allenatore jesino Roberto Mancini decidere se utilizzare il proprio attaccante negli ultimi match del campionato dopo la tremenda sfuriata delle scorse ore (“Non giocherà più con noi, è inaffidabile, sarà ceduto a fine stagione”). E nel frattempo non si placano le voci di mercato che vogliono il ritorno in Italia di Supermario sempre più vicino. Il Milan e l’Inter sono alla finestra ma in corso Vittorio Emanuele sono in vantaggio sulla concorrenza. La società nerazzurra vanta infatti una sorta di opzione d’acquisto sul ragazzo, un patto con il Manchester City che obbliga gli stessi Citizens ad informare l’Inter qualora si presentasse qualche società con un’offerta importante per Balotelli. In poche parole Moratti sarà sempre informato sui movimenti relativi al futuro del Bad Boy italiano e potrà sempre rilanciare con una proposta alettante quando considererà di farlo. Lo stesso patron nerazzurro ha commentato l’eventuale trattativa in maniera molto burocratica, e prima della sfida fra Inter e Siena ha spiegato: «Balotelli? Abbiamo seguito tutti quello che è successo, Mario comunque è sempre lo stesso. Da un punto di vista tecnico è bravo, ma per il momento non abbiamo fatto nessuna mossa e non è nei nostri programmi, anche se sappiamo che è molto forte». Alla finestra, dicevamo, rimane comunque anche il Milan.

 

Il presidente Silvio Berlusconi sogna infatti di vedere di rossonero vestiti i tre Balotelli, Ibrahimovic e Pato. L’operazione sembra difficile ma non impossibile, Galliani ci proverà.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori