CALCIOMERCATO/ Inter, Moratti su Bale, ecco l’offerta!

Il piano nerazzurro per arrivare all’esterno gallese, in forza al Tottenham. Il patron Massimo Moratti sarebbe intenzionato ad offrire soldi e una contropartita tecnica…

16.04.2012 - La Redazione
gareth_bale_r400
Gareth Bale (Infophoto)

L’Inter ha deciso di tornare alla carica per Gareth Bale. L’esterno del Tottenham è un vecchio pallino del presidente Moratti che, secondo gli ultimi rumors provenienti da OltreManica, sembra intenzionato a presentare un’offerta per lui. Questa la proposta del patron nerazzurro, metà tecnica e metà economica: 7 milioni di euro più il cartellino del brasiliano Maicon, così come riferito dal portale FcInterNews.it. Bale, classe 1989, vanta dalla sua una classe indiscutibile e la capacità di giocare su tutta la fascia sinistra, anche se dà il meglio di sè come ala o comunque come esterno di centrocampo. L’affare potrebbe essere facilitato da un particolare; qualora il Tottenham dovesse fallire la qualificazione alla Champions, il diretto interessato potrebbe premere per un trasferimento. Ad ogni modo, la sensazione è che, per avere maggiori chances, Moratti debba alzare un po’ la proposta economica. Difficile, infatti, che gli Spurs si privino del loro giocatore più rappresentativo con un’offerta così limitata. Certo, quel Maicon – se sta bene fisicamente – fa sempre gola, anche alla sua età non più verdissima, ma per affari così servono cash, non c’è dubbio. Ieri Bale ha segnato il gol della bandiera per la formazione di Redknapp, duramente sconfitta dal Chelsea per 5-1 nella semifinale di FA Cup. Un’amarezza enorme per il gallese e per tutti gli Spurs, ora obbligati a finire il campionato nel migliore dei modi, anche per trattenere i gioielli. A Milano, ad ogni modo, Bale troverebbe un progetto sicuramente interessante. C’è bisogno di ricostruire praticamente dalle ceneri; lo squadrone che vinse tutto non c’è più e andrà rafforzato tramite investimenti intelligenti. Non elevatissimi economicamente – questo s’è ampiamente capito – ma appunto mirati, adatti a colmare le lacune dell’organico. Non si sa ancora se la rifondazione verrà affidata alle mani di Andrea Stramaccioni. Un tecnico giovane, talentuoso, con idee interessanti, ma chissà quanto forte e quanto ‘mediatico’ per sopportare una pressione così grande. Tutto dipenderà dal finale di campionato, che vede i nerazzurri attardati ma ancora in corsa per un posto in Champions. Da quello, ovviamente, dipenderà anche la prossima campagna acquisti. Con l’Europa League in tasca, sarebbe tutta un’altra storia, per via dei minori introiti e non solo.

Ad Appiano, dunque, tifano tutti per ‘Strama’. Faccia quel che deve fare, poi partirà l’operazione-futuro: con lui ancora in sella?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori