CALCIOMERCATO/ Inter, Lucio a un passo dall’addio. Stallo per Ranocchia e Silvestre

- La Redazione

Facciamo il punto sul calciomercato dell’Inter in difesa: oggi Lucio dovrebbe salutare i nerazzurri, per Ranocchia slitta l’incontro decisivo, l’acquisto di Silvestre resta in stand-by.

Ranocchia
Ranocchia (infophoto)

Dopo il riscatto di Fredy Guarin dal Porto e l’arrivo ad Appiano Gentile di Rodrigo Palacio, il prossimo step del calciomercato dell’Inter sarà la sistemazione della retroguardia. Grandi movimenti sono previsti nelle prossime ore in corso Vittorio Emanuele e sono tre i fronti su cui si consumeranno le trattative: Andrea Ranocchia, Lucio e Matias Silvestre. L’obiettivo nerazzurro è la conferma del primo, la sistemazione del secondo (il cui stipendio è fuori dai parametri imposti dal fair-play finanziario) e l’acquisto del terzo, per sistemare una difesa che nella stagione conclusa non ha dato grandi sicurezze. Naturalmente sono in stand-by anche le situazioni di Julio Cesar e Maicon, ma per questi ultimi i tempi delle decisioni (in qualsiasi senso) saranno più lunghi, mentre il leader della difesa resterà senza alcun dubbio Walter Samuel. Facciamo il punto sulla situazione aggiornata ad oggi sui tre nomi caldi, a partire da Andrea Ranocchia.

Il giovane difensore nerazzurro sembrava destinato ad un vertice con la dirigenza meneghina nelle scorse ore. Il tutto è stato invece rimandato a data da destinarsi, in attesa dell’inizio del ritiro di Pinzolo, che sarà il 6 luglio prossimo. Comunque in tempi molto più stretti Ranocchia parlerà con il proprio procuratore, Tullio Tinti, e poi spiegherà la propria posizione ai vertici aziendali. In sintesi, il giocatore vuole avere la possibilità di giocare con continuità per dimostrare quanto vale, ritenendo che le prestazioni spesso deludenti della scorsa stagione fossero dovute al fatto di non riuscire mai a giocare con continuità. L’importante comunque è che Ranocchia avverta fiducia intorno a sé, altrimenti potrebbe chiedere di cambiare aria subito. Le offerte per lui, d’altronde, non mancano. La Juventus ha messo sul piatto 12 milioni di euro, ma l’Inter non ne vuole neanche sentire parlare, sia perchè non ritiene adeguata la cifra (i nerazzurri hanno sborsato 18,5 milioni di euro per comprarlo, anche se in due tranche), sia perchè un giocatore giovane e importante non verrebbe mai lasciato partire in direzione Torino. In pista rimarrebbero così solamente il Manchester City e il Paris Saint Germain, gli unici club che appaiono disposti a spendere circa 18 milioni di euro. Con i Citizens si è spesso parlato di uno scambio Kolarov-Ranocchia, mentre i parigini punterebbero sul giovane sbocciato nel Bari solamente nel caso in cui decadesse definitivamente l’operazione Thiago Silva, che in queste ore si starebbe riaccendendo.

Intanto oggi dovrebbe essere il giorno dell’addio di uno degli eroi del Triplete: se tutto andrà come previsto, il 34enne brasiliano Lucio incontrerà ad Istanbul i dirigenti del Fenerbahce, che offrono per lui un triennale da 3 milioni a stagione. L’Inter si è ormai rassegnata a perdere il campione ormai logoro senza incassare nulla dal suo cartellino (nonostante abbia ancora due anni di contratto), accontentandosi di risparmiare l’importante stipendio, ma non accetta di dare anche una buonuscita. In ogni caso, l’avventura in nerazzurro di Lucio sembra davvero ad un passo dalla fine. Il sostituto sarebbe già pronto: parliamo naturalmente di Matias Silvestre del Palermo, per il quale vi sarebbe già l’intesa attorno agli 8 milioni di euro. Il presidente Zamparini si è esposto in prima persona qualche giorno fa, quando disse che Silvestre era da considerarsi nerazzurro “al 99%”, ma non si può trascurare il fatto che il Milan è alla finestra e non è da escludere che possa rompere le uova nel paniere ai cugini. Anche qui molto dipenderà da come andrà a finire la telenovela-Thiago Silva, e da quali saranno gli sviluppi con Ranocchia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori