CALCIOMERCATO/ Inter, Benat ultima idea per il centrocampo

- La Redazione

Spunta un nome nuovo sul taccuino di mercato del direttore dell’area tecnica, Marco Branca. Si tratta precisamente di Benat Extebarria, centrocampista del Betis

Benat
Benat Extebarria, primo da sinistra (Infophoto)

Destino molto incerto quello del calciomercato di corso Vittorio Emanuele in Milano, sede dell’Inter. La società nerazzurra appare infatti in una fase un po’ confusionaria, durante la quale i vari obiettivi, leggasi Lavezzi, Isla, Asamoah, Giovinco, stanno via via sfuggendole di mano, constringendo quindi la dirigenza a varare piani alternativi. Nessuna preoccupazione, sia chiaro, visto che il calciomercato estivo è appena agli inizi; è vero anche, tuttavia, che l’intento dell’Inter sarebbe quello di iniziare il ritiro con almeno l’80% della rosa formato, soprattutto perchè la stagione inizierà presto a causa dei preliminari di Europa League (i nerazzurri entrano in corsa al terzo turno); di questo passo, si rischia un clamoroso buco nell’acqua, non solo in entrata ma anche in uscita, visto che le pedine che dovrebbero partire, e aumentare il tesoretto da utilizzare per gli acquisti, sono ancora di stanza ad Appiano Gentile in attesa che si sblocchino le trattative (un esempio per tutti Lucio, ormai certo del passaggio al Fenerbahce che però non trova l’accordo con Branca). Non si ferma comunque il lavoro del direttore dell’area tecnica e quello del direttore sportivo Piero Ausilio. I due stanno scandagliando i vari campionati in cerca di possibili giocatori da Inter: si guarda all’estero, dove si possono pescare giocatori interessanti e magari non troppo sotto l’occhio mediatico del mercato, sui quali dunque ci possa essere pista libera. L’ultima idea porta in Spagna, più precisamente in Andalusia, dove gioca Benat Extebarria, centrocampista in forza ai biancoverdi del Betis Siviglia. La notizia è riportata da Estadio Deportivo che ha raccolto alcune indiscrezioni. La stagione di Extebarria è stata talmente positiva che il giocatore si è guadagnato la chiamata di Vicente Del Bosque, commissario tecnico della Spagna che lo ha voluto con sè in due amichevoli pre Europei. Benat, così lo chiamano in patria, non fa parte delle ventitre Furie Rosse che hanno conquistato la finale di Kiev, ma resta nel giro della nazionale. L’Inter cerca elementi che possano portare in mezzo al campo qualità e sostanza, in una linea che non dovrebbe fare a meno del riscattato Fredy Guarin, perno sul quale Andrea Stramaccioni vuole costruire la mediana nerazzurra. La sostanza dovrebbe esserci: Gaby Mudingayi, osservato e trattato a lungo, salvo colpi di scena dell’ultim’ora dovrebbe essere a breve un giocatore dell’Inter (clicca qui per leggere), anche se c’è da dire che il caso Isla ha già scottato una volta Moratti e prima di dare qualcosa per fatto, da queste parti, ora ci pensano almeno due volte, se non tre. Extebarria sarebbe l’uomo di ordine e qualità, una sorta di playmaker anche se il suo ruolo non è propriamente quello. E’ un classe 1987 e dal cognome particolare si intuisce chiaramente l’origine basca. Il ragazzo viene infatti da un’esperienza fra le fila dell’Athletic Bilbao dove ha giocato le giovanili fra il 1998 e il 2005 e dove ha militato in prima squadra fra il 2006 e il 2008. E’ in Andalusia dal 2009 ed ha fatto parte anche della selezione spagnola Under 21, non troppo felice dal punto di vista dei risultati (nessun trofeo vinto). 

Quello che resta da valutare è l’impatto di un giocatore spagnolo sulla serie A: la storia ci insegna che raramente i calciatori di quel Paese hanno lasciato tracce nel nostro campionato. Suarez e Del Sol sono forse quelli che hanno fatto meglio, ma stiamo parlando di oltre 40 anni fa: in tempi recenti, nè Martin Vazquez, nè Victor Munoz, nè Fernando Redondo hanno abbandonato tra mille rimpianti, anzi. Prima, però, la sensazione è che i nerazzurri debbano sistemare la situazione in uscita: ci sono esuberi in rosa, calciatori ormai giunti a fine ciclo che saluteranno e che andranno ad alleggerire il monte degli ingaggi, ma finchè rimarranno in squadra non sarà affatto facile ragionare sui ricambi in arrivo. Vale lo stesso discorso, naturalmente, per un altro obiettivo di Branca, sempre in arrivo dalla Spagna: Lassana Diarra, entrato però nel mirino del Milan (clicca qui per approfondire).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori