AMICHEVOLE/ Inter-Fc Koper (2-0): la cronaca e il tabellino

La cronaca e il tabellino dell’amichevole Inter-Fc Koper, terminata 2-0 per i nerazzurri grazie ai gol di Walter Samuel e Philippe Coutinho nella ripresa. Si è rivisto anche Maicon 

15.07.2012 - La Redazione
inter_koperR400
Foto Infophoto

L’Inter ha vinto per 2-0 la terza amichevole stagionale giocata a Rovereto contro gli sloveni dell’FC Koper, squadra di serie A arrivata quarta nell’ultimo campionato nazionale. In gol Walter Samuel e Philippe Coutinho nella ripresa. Indicazioni interlocutorie dalla terza uscita stagionale dell’Inter, che ha incontrato una squadra già pronta per l’inizio del campionato. Che non deve suonare come un alibi per giustificare un primo tempo di difficoltà: l’Inter ha cercato gli stessi tracciati delle prime due amichevoli, trovando però ostacoli più consistenti, non a caso i primi “professionistici”, sul proprio percorso. Il Koper ha stretto gli spazi nella propria trequarti disturbando il segnale di ricezione dell’attacco, azionato poco e raramente in modo efficace. Palacio, posizionato a ridosso di Milito nel 4-2-3-1 di partenza, ha dovuto svariare molto per trovare ossigeno e varchi, risultando impreciso nell’unico tiro effettuato (diagonale a lato da destra, al 13′). Lo stesso Milito, protagonista della clamorosa occasione di fine primo tempo (sventata a porta vuota dalla scivolata miracolosa di Mavric), non ha ricevuto rifornimenti agevoli, mentre Coutinho accentrandosi da sinistra ha trovava spesso le vie intasate. Stramaccioni ha proposto il modulo consueto invertendo i terzini: ecco Mbaye, oscar alla duttilità (giocherà anche da stopper nel finale) spostato a destra con Bianchetti dall’altra parte. Al centro lanciato Ranocchia al fianco di Samuel, mentre Zanetti affiancava Guarin nel duo davanti alla difesa. A completare l’undici di partenza Nagatomo nel ruolo di ala destra. Stramaccioni, sta rimescolando le carte, valutando i singoli giocatori in situazioni diverse per ottenere il puzzle migliore in attesa dei pezzi mancanti. Di contro l’FC Koper si è presentato in uno schieramento sulla carta speculare, imperniato sulle geometrie della mezzala Popovic, ma in realtà flessibile in base alla fase di gioco. Per intenderci in fase di ripiego aiutano tutti, soffocando gli spazi a ridosso dell’area e al predatore solitario Milito. Discorso diverso nella ripresa, in cui cambi e stanchezza hanno dilatato le maglie. Il vantaggio, per la verità, l’Inter lo trova coi cari vecchi calci piazzati: al 55′ Guarin pennella una punizione dalla destra, in area svetta Samuel che incorna sul secondo palo scrostando i primi imbarazzi da un match un po’ bloccato. Più godibile il raddoppio ad opera di Coutinho. Al 71′, dopo un’ora abbondante di lividi, il brasiliano prende palla a sinistra, semina un uomo fintando il tiro, entra in area, ne ubriaca un altro a trafigge il portiere con in bel diagonale di destro. Gol d’autore e tabellino aggiustato. Nella ripresa un’altra…

…novità: si è rivisto Maicon, accolto da tanti applausi e protagonista di un paio (non di più) di discese con cross alla sua maniera. Pazzini invece non era nemmeno in panchina: come Castaignos resta in lista trasferimenti. Nella prossima pagina trovate il tabellino di Inter-FC Koper 2-0.

Il tabellino

Marcatori: 55’Samuel, 71’Coutinho

Inter (4-2-3-1): Handanovic (16’ st Castellazzi); Mbaye, Ranocchia, Samuel (31’ st Garritano), Bianchetti (1’ st Maicon); Zanetti, Guarin (31’ st Del Piero); Nagatomo (13’ st Livaja), Palacio (18’ st Benassi), Coutinho (39’ st Pasa); Milito (24’ st Longo). All. Stramaccioni.

FC Koper (4-2-3-1): Hasic; Palcic, Djukic, Mavric, Bagaric; Guberac, Covilo; Vubalo, Popovic, Pucko; Majcen. All.Brakun.

Arbitro: Mollace di Trento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori