CALCIOMERCATO/ Inter, su Lucas Moratti non molla: ecco il piano. Destro addio…

Il presidente Moratti ha parlato del calcioomercato dell’Inter, minimizzando la questione Destro e confermando l’interesse per Lucas, per il quale servono soldi: ecco come possono arrivare

17.07.2012 - La Redazione
lucas_moura_r400
Il brasiliano Lucas, obiettivo nerazzurro (Infophoto)

Massimo Moratti è stato intercettato fuori dagli uffici della Saras, e ha rilasciato ai cronisti presenti dichiarazioni interessanti anche in chiave calciomercato. Addirittura sarcastico il presidente su Mattia Destro, che le ultime indiscrezioni di calciomercato avvicinano pesantemente alla Roma (clicca qui per saperne di più): “Destro alla Roma? E’ terribile, sono disperato“. Un messaggio molto chiaro, che dovrebbe di fatto escludere l’inter dalla trattativa di calciomercato per Destro. Per un Destro che si allontana c’è un Lucas che resta sempre nei pensieri del presidente: “Ci siamo su di lui, vediamo che cosa succederà, c’è un’asta impegnativa cui l’inter non vuole partecipare. Se si può fare una cosa fatta bene ci proveremo, altrimenti amen“. Moratti fa riferimento alle recenti notizie di calciomercato, che hanno riportato l’offerta del Manchester United di trentatre milioni di euro per il giovane brasiliano del San Paolo. L’Inter non molla la presa, forte del sondaggio esplorativo effettuato dal direttore generale Piero Ausilio in Brasile settimana scorsa. L’obiettivo di calciomercato dell’Inter è effettuare al più presto delle cessioni per racimolare la cifra necessaria a sferrare l’attacco a Lucas. Contributi importanti possono arrivare da Julio Cesar, che ha mercato in patria (dove però non in tanti possono accollarsi il suo ingaggio) e in Premier League: il Tottenham sta scegliendo tra lui e Hugo Lloris del Lione, che però costa di più. Un altro brasiliano in lista cessioni è Maicon: il terzino ha debuttato nell’ultima amichevole contro il Koper, ricevendo molti applausi, ma rappresenta sempre una buona occasione per incassare. Soprattutto considerando le pretendenti, poche ma buone: Real Madrid, pronto ad offrire sino a dieci milioni, e Chelsea. Si punta a guadagnare anche da Castaignos (West Ham e Queens Park Rangers puntano al prestito ma si può chiudere per 5-6 milioni) e Pazzini, che ha suscitato l’interesse del Werder Brema. L’Inter conta molto sui tedeschi per cedere il bomber a condizioni convenienti, perlomeno più di quelle che offrirebbe la Lazio. Se il poker di cessioni auspicato dovesse andare in porto l’Inter avrà racimolato un discreto tesoretto, che unito ad un ulteriore sforzo del presidente potrà portare all’acquisto di Lucas senza nemmeno rinunciare a Wesley Sneijder, nella speranza che lo United (che per la trequarti ha appena acquistato Kagawa) non tramuti le indiscrezioni di calciomercato in movimenti reali. Il piano B prevede…

 

…proprio il sacrificio dell’olandese che frutterebbe gli stessi proventi in un colpo solo. L’impressione attuale però è che per strappare Sneijder all’inter serva l’intervento prepotente dei magnati russi, gli stessi che rapirono Eto’o a peso d’oro. Moratti ha sintetizzato gli aggiornamenti in uscita con un “non ci sono novità: aspettiamo e vediamo, è ancora lunga“: la società si sta muovendo ma i tempi sono necessariamente destinati ad allungarsi. Infine il presidente ha liquidato l’argomento Lucio: “Non ho perso troppo tempo sulle sue frasi, è chiaro che adesso lavora per un nuovo club e gli avranno detto di far felici i tifosi“.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori