CALCIOMERCATO/ Inter, Agroppi duro: Handanovic inferiore a Julio Cesar. Pazzini invece… (esclusiva)

In esclusiva a Ilsussidiario.net, Aldo Agroppi parla dei movimenti di mercato dell’Inter. Critiche importanti a Moratti e Branca in particolare per l’acquisto di Handanovic…

07.07.2012 - int. Aldo Agroppi
handanovic_interR400
Handanovic (infophoto)

Il calciomercato dell’Inter ha infilato due colpi consecutivi ed è ritornato a farsi sentire dopo l’acquisto di Palacio di fine maggio. In porta è arrivato Samir Handanovic, classe 84′, portiere sloveno dell’Udinese, pagato 11 milioni di euro più la metà di Faraoni. Un investimento importante per la società nerazzurra che però si trova a convivere con il problema Julio Cesar che non sembra intenzionato a lasciare il club nerazzurro. Una situazione paradossale anche perchè il portiere brasiliano in questi anni ha dato tantissimo all’Inter. I dirigenti nerazzurri però hanno voluto puntare su un portiere più giovane e con un ingaggio nettamente inferiore (quasi 2 milioni di euro per Handanovic contro i 4,5 di Julio Cesar). Il calciomercato dell’Inter ha poi messo a segno il colpo Silvestre. Operazioni di mercato che però non convincono Aldo Agroppi, noto opinionista ed ex tecnico italiano che critica la società, che in esclusiva a Ilsussidiario.net ha dichiarato: “Io non capisco davvero l’acquisto di Handanovic. Si tratta di un buon portiere, non un grande come Julio Cesar. Inoltre è stato pagato davvero tanto e in più c’è Julio Cesar che non vuole andare via“. I dirigenti dell’Inter secondo Agroppi non hanno agito bene: “Sono operazioni pensate e realizzate da Branca e Moratti. Si può solo guardare e capire se il campo darà ragione a loro“. Di certo dopo un campionato assolutamente negativo, con la mancata qualificazione in Champions League e l’approdo ai preliminari di Europa League, l’Inter cercherà di ritornare nella massima competizione internazionale. Per questo i nerazzurri vorranno rinforzare la rosa di Stramaccioni con altri innesti. In attacco potrebbero arrivare due giocatori, uno di questi potrebbe essere Mattia Destro, ex gioiello della Primavera nerazzurra che è esploso a Siena con 12 gol in questa stagione in Serie A. Dovrebbe andare via Pazzini, per Agroppi una scelta giusta soprattutto per il giocatore: “Pazzini non è più molto amato dai tifosi dell’Inter, per questo dovrebbe tornare alla Sampdoria dove avrebbe l’appoggio dei tifosi e ritroverebbe fiducia“. Insomma per il Pazzo forse è meglio tornare a Genova dove troverebbe un allenatore che sembra voler puntare su di lui (leggi le parole di Ferrara, clicca QUI). A Genova i tifosi non lo hanno mai dimenticato anche perchè Pazzini si è sempre comportato correttamente.

Il problema riguarda ovviamente l’Inter. I nerazzurri non sembrano voler cedere il giocatore a prezzo di saldo, per questo è probabile che Pazzini possa partire in prestito alla volta di Genova per ritrovare lo smalto di due anni fa. Il presidente Garrone ha riaperto al Pazzo, ma è tutto un problema economico.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori