CALCIOMERCATO/ Inter, Handanovic, Palacio e Silvestre: ora altri 3 colpi per completare lo scacchiere

Già tre colpi ufficiali in casa Inter dall’inizio del calciomercato estivo. Inizia a prendere forma la squadra 2012-2013: ecco i giocatori che mancano per completarla

07.07.2012 - La Redazione
Handanovic
Samir Handanovic è il grande ex di giornata (Infophoto)

CALCIOMERCATO – Prende vita l’Inter 2012-2013. Il calciomercato nerazzurro ha fatto registrare  nelle scorse ore il terzo e il quarto colpo ufficiale dell’estate: l’arrivo di Samir Handanovic dell’Udinese e quello di Matias Silvestre. Gli ex campioni del mondo hanno chiuso le operazioni in pochi giorni con i friulani e il Palermo e alla fine è arrivata la tanto attesa fumata bianca. Dopo Guarin e Palacio, quindi, la compagine di corso Vittorio Emanuele si regala altri due volti nuovi (in realtà il colombiano c’era già dalla scorsa stagione). Una nuova Inter che sta nascendo all’insegna di una rivoluzione importante ma nel contempo ragionata, nulla a che vedere con le ultime campagne acquisti sia estive quanto invernali, all’insegna dell’improvvisazione e dell’opportunismo più che della programmazione. L’idea della dirigenza meneghina è molto semplice: abbassare il monte ingaggi e nel contempo diminuire l’età media della squadra, troppo alta durante la scorsa stagione. Le prossime mosse saranno quelle relative all’arrivo di un nuovo terzino sinistro/destro. In realtà prima bisognerà fare cassa, cedendo Maicon. Il Colosso, nazionale brasiliano, ha ormai fatto il suo corso ad Appiano Gentile e l’Inter starebbe cercando di piazzarlo altrove. In cima alla lista delle pretendenti c’è il Chelsea di Di Matteo, ma attenzione anche al Real Madrid, con un Mourinho pronto ad inserirsi. Per le corsie invece, i nomi sono diversi. Si passa da Dossena del Napoli, arrivando fino ad Aly Cissokho del Lione e a Aleksandar Kolarov del Manchester City. Quest’ultimo sembrerebbe essere quello che meglio si adatterebbe agli schemi di Stramaccioni, inoltre, conosce molto bene la Serie A avendo militato fra le fila della Lazio. Non disdegnerebbe un ritorno in Italia anche perché all’Etihad Stadium non ha il posto da titolare garantito, chiuso dall’ex Arsenal Gael Clichy. Spostiamoci quindi a centrocampo dove il prossimo arrivo sarà quello di Gaby Mudingayi (caldissima anche la pista Paulinho), operazione di fatto chiusa ormai da giorni. Il mediano del Bologna affiancherà Fredy Guarin e in panchina siederanno l’immortale Cambiasso e il giovane Poli, ormai riscattato dalla Sampdoria. Infine l’attacco, dove, al fianco di Palacio e di Sneijder (sempre che quest’ultimo alla fine resti), potrebbe essere schierato il gioiello Lucas.

Prima punta centrale sarà Diego Milito, il Principe che viene da una grande stagione 2011-2012, ma attenzione anche al futuro di Mattia Destro, grande desiderio di Massimo Moratti e voglioso di tornare a casa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori