CALCIOMERCATO/ Roma-Inter, idea Juan: via Lucio, dentro un altro brasiliano d’esperienza?

L’Inter starebbe pensando a Juan, classe 1979 della Roma, come sostituto naturale dell’ex nerazzurro Lucio, trasferitosi alla Juventus ad inizio settimana

08.07.2012 - La Redazione
Juan_Roma
Juan, difensore centrale della Roma (Foto Infophoto)

Il calciomercato dell’Inter prosegue, inesorabile. Dopo il riscatto di Fredy Guarin dal Porto, e l’arrivo di Rodrigo Palacio dal Genoa (presentato ufficialmente in settimana), in corso Vittorio Emanuele sono state apposte le firme sul nuovo contratto che legherà i nerazzurri a Samir Handanovic per i prossimi 4 anni a 2 milioni di euro netti all’anno. E’ stata poi la volta di Matias Silvestre, centrale di origini argentine che ha firmato il nuovo contratto e che da ieri è a tutti gli effetti un calciatore dell’Inter 2012-2013. Ma non finisce di certo qui. Moltissimi sono infatti i giocatori visionati dalla dirigenza meneghina ed in particolare dal tandem di calciomercato formato dal direttore dell’area tecnica Marco Branca e dal direttore sportivo Piero Ausilio. E fra i tanti sarebbe spuntato nelle ultime ore un nome un po’ a sorpresa. Da alcune indiscrezioni circolanti pare infatti che l’Inter abbia messo gli occhi sul centrale di difesa della Roma, Juan, classe 1979. L’esperto difensore avrebbe espresso spesso e volentieri la propria voglia di proseguire l’esperienza nella capitale fino alla fine del contratto, che scadrà fra meno di un anno, il prossimo 30 giugno del 2013. La conferma si è avuta anche recentemente, pochi giorni dopo l’ufficializzazione di Zeman sulla panchina della Roma, quando l’ex Bayer Leverkusen è uscito allo scoperto spiegando: «Il mio obiettivo è tornare a disposizione il prima possibile per lavorare con Zeman e assimilare il suo calcio». L’Inter, comunque, vorrebbe provarci, e viste le molte voci circolanti sul futuro di Juan ci starebbe facendo un pensiero. Il brasiliano potrebbe infatti divenire l’erede naturale del connazionale Lucio, ufficialmente accasatosi alla Juventus pochi giorni fa dopo aver rescisso il contratto con i nerazzurri. Il giallorosso potrebbe rappresentare il classico jolly da schierare nelle serate importanti o in caso di infortuni, e nel contempo, giocatore che potrebbe dare molti insegnamenti al duo giovane Ranocchia-Jesus Juan, quest’ultimo, ragazzo in erba omonimo del capitolino, sbarcato lo scorso inverno a Milano via Internacional di Porto Alegre. Fino ad oggi il Juan giallorosso è sempre stato accostato ad un ritorno in patria ma come prenderà un’eventuale offerta di una big italiana come appunto la società nerazzurra? Non sono da escludere risvolti clamorosi: del resto, sappiamo che la Roma ha l’esigenza di abbassare il monte ingaggi e Juan, ad oggi, percepisce un netto di 2,5 milioni l’anno. troppi per le casse giallorosse. E poi Sabatini e Zeman, pur stimando il giocatore dal punto di vista umano e professionale, non lo ritengono adatto al progetto. E già dopo questi primi giorni di ritiro, a Riscone, si è visto chiaramente che…

…Juan fatica a seguire le indicazioni di Zeman e dei suoi collaboratori. Fisicamente è già segnalato in forte sofferenza e in più lo staff sanitario teme che i pesanti carichi di lavoro fisico possano facilitare una qualche ricaduta. Si tratterà ora di convincere Juan a lasciare la Capitale con un anno di anticipo: l’Inter può essere un argomento convincente, anche se potrebbe non bastare. I dirigenti giallorossi sono disposti a valutare la possibilità di regalare il cartellino al giocatore pur di facilitarne l’uscita.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori