CALCIOMERCATO/ Inter, Pizzul: Gargano grande colpo. Gilardino? Ci sarebbe Longo… (esclusiva)

- int. Bruno Pizzul

Intervista esclusiva con Bruno Pizzul, storico telecronista e giornalista italiana, che ha parlato del mercato nerazzurro e delle operazioni che hanno già condotto i dirigenti dell’Inter.

Longo_azione_R400
Longo (infophoto)

La prima partita dell’Inter nel campionato 2012-2013 è andata alla grande. Il tecnico Stramaccioni si è goduto un tre a zero con i fiocchi sul campo del Pescara. Hanno ben figurato alcuni nuovi acquisti nerazzurri presi durante questo calciomercato estivo che chiuderà tra quattro giorni. Bene Cassano autore di un assist a Milito, ottima la prova di Walter Gargano, centrocampista uruguagio classe 84′ arrivato dal Napoli in prestito con diritto di riscatto. Un acquisto che sembra molto azzeccato soprattutto per il centrocampo nerazzurro a cui mancava un giocatore in grado di correre e pressare molto gli avversari. Inter che non sembra aver finito le operazione di mercato in vista della prossima stagione. Il calciomercato del club milanese ha deciso di puntare con decisione su un vice Milito con il giovane Longo che andrà a vestire la maglia dell’Espanyol in vista della prossima stagione percorrendo il percorso già fatto da Philippe Coutinho. Un’Inter che dunque si candida assieme al Napoli come sfidante della Juventus. Per commentare il mercato dell’Inter abbiamo intervistato in esclusiva a Ilsussidiario.net, Bruno Pizzul, storico giornalista e telecronista italiano.

Buona la prima per l’Inter di Stramaccioni che ha deciso di puntare subito su Cassano. E’ funzionale al progetto nerazzurro? Credo di si. Io penso che Cassano possa fare bene in una squadra che non ha difficoltà e l’Inter quest’anno mi sembra davvero un’ottima formazione.

Sorpreso dal grande inserimento di Gargano che ieri è stato uno dei migliori in campo? Assolutamente no, perché Gargano è un ottimo giocatore che a Napoli ha fatto molto bene. Penso si tratti di un grande colpo da parte della dirigenza nerazzurra che si è mossa molto bene sul mercato.

Stramaccioni potrà contare anche su Palacio… Altro giocatore importante che ha il vizietto del gol. E poi tatticamente può dare una grandissima mano al tecnico nerazzurro.

I tifosi sognano un duo di fascia con Pereira a sinistra e Maicon a destra. Sarà possibile secondo lei? Non credo proprio. Alvaro Pereira è un elemento interessante ma credo che non giocherà con Maicon. Il brasiliano andrà via.

Un vero peccato… Credo si tratti non di una cessione dal punto di vista tattico ma economica. Il giocatore ha il contratto in scadenza nella prossima stagione e penso abbia bisogno di nuovi stimoli.

Stesso discorso per Julio Cesar? Julio Cesar aveva un ingaggio importante, credo che l’Inter, così come le altre squadre italiane, debba anche farsi due conti in tasca in vista del ridimensionamento economico. Handanovic prende molto meno ma è comunque un grande portiere.

Tante frecce nell’arco di Stramaccioni per l’attacco eppure si continua a parlare di un vice Milito… Sento spesso questa voce anche negli ambienti interisti. Non capisco perchè l’Inter in attacco sta davvero bene.

E poi ci sarebbe comunque il giovane Longo che però è ormai destinato all’Espanyol in prestito…

Io davvero non mi spiego perchè si debba cedere un giovane di grandi prospettiva come Longo. E’ già pronto solo che in Italia ci pensiamo sempre troppo prima di gettare nella mischia un giovane calciatore.

Per l’attacco si fanno i nomi di Gilardino e Borriello. Nomi giusti?

Per carità, sono dei buoni giocatori, ma perchè spendere dei soldi quando in casa hai comunque un giovane attaccante che ha già dimostrato di poter vestire i panni di vice Milito?

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori