CALCIOMERCATO/ Inter, Samuele Longo in prestito all’Espanyol: è ufficiale

- La Redazione

Samuele Longo è stato ceduto in prestito dall’Inter agli spagnoli dell’Espanyol. Esperienza estera per la giovane promessa dell’attacco nerazzurro. Intanto Julio Cesar va a Londra…

Longo_azione_R400
Longo (infophoto)

Dopo Philippe Coutinho, ora Samuele Longo. L’Inter ancora una volta manda in prestito all’Espanyol un giovane talento del suo attacco per farlo maturare. Il calciomercato dei nerazzurri registra dunque un importante movimento in uscita. L’attaccante classe 1992, decisivo nella scorsa stagione per i successi dell’Inter in Next Generation Series (che proiettò Andrea Stramaccioni sulla panchina della prima squadra) e poi nel campionato Primavera – memorabile la tripletta rifilata in semifinale scudetto al Milan, prima di segnare anche in finale contro la Lazio –, è molto considerato da tutti in casa Inter, ma con tutti i campioni che la squadra nerazzurra ha in attacco non avrebbe trovato molto spazio in questa stagione nella quale non può più giocare in Primavera. Con queste premesse, la dirigenza pensava già da tempo di cederlo per fargli fare esperienza altrove, anche se con una condizione molto chiara: solo prestito secco, perchè il futuro di Longo deve essere all’Inter. Tanto per essere chiari, un caso come quello di Mattia Destro non si deve ripetere. Alcune società italiane si erano fatte avanti – talvolta chiedendo la comproprietà – ma senza mai trovare l’accordo con la società di Corso Vittorio Emanuele; alla fine invece l’accordo è stato trovato con la seconda squadra di Barcellona. L’auspicio di tutti i nerazzurri a questo punto è che l’esperienza in Catalogna possa avere su Longo gli stessi effetti che ha avuto negli scorsi sei mesi su Philippe Coutinho, che è cresciuto molto all’Espanyol ed ora ha già realizzato due reti tra Europa League e campionato, pur essendo ancora ad agosto. Per Samuele Longo questa sarà una doppia sfida: per la prima volta stabilmente nel calcio ‘dei grandi’, e per di più all’estero. Una opportunità di crescita sia calcistica sia umana per il giocatore, che indosserà la maglia numero 18 e si allenerà con i nuovi compagni già questo pomeriggio alle ore 18.00, dal momento che ha già sostenuto le visite mediche. Per l’Inter però la partenza della giovane punta non sarà l’unico movimento in uscita. Come è ben noto, siamo ormai ai titoli di coda per la splendida avventura a Milano di Julio Cesar, che ormai è sostanzialmente da considerarsi come il nuovo portiere del club londinese del Queens Park Rangers.

C’è poi la storia più complicata di Maicon, che è sempre diviso tra Real Madrid e Manchester City, cioè tra Josè Mourinho e Roberto Mancini ma che potrebbe rimanere anche in nerazzurro pure nella prossima stagione – e Stramaccioni ne sarebbe contento. In attacco invece si lavora sul vice di Diego Milito: passato in breve tempo in secondo piano Alberto Gilardino, il nome più caldo sembra quello di Sergio Floccari, che però è a un passo dal Bologna per sostituire Gaston Ramirez, che era un obiettivo dell’Inter. Questo è il bello del calciomercato…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori