CALCIOMERCATO/ Inter, Cucchi: Maicon perdita importante, serve un vice Milito (esclusiva)

- int. Riccardo Cucchi

In esclusiva a Ilsussidiario.net, il noto telecronista italiano ha parlato del mercato dell’nter e in particolare della cessione di Maicon che è approdato al Manchester City.

maicon_magliaR400
Maicon esulta dopo il gol nell'ultimo derby (Infophoto)

Ultimo giorno di calciomercato per le squadre italiane che dovranno rinforzare le proprie rose. L’Inter ha salutato Julio Cesar passato ufficialmente al Qpr e anche Maicon, terzino brasiliano approdato al Manchester City. All’Inter andranno circa 4 milioni di euro più bonus che scatteranno con le vittorie del Manchester City. Una perdita importante quella del terzino brasiliano anche perchè l’Inter, a differenza di Julio Cesar rimpiazzato con Handanovic, non ha trovato dei sostituti. In quel ruolo c’è sempre capitan Zanetti, in grado di giocare in più ruoli e pedina fondamentale di Stramaccioni. Ma non c’è solo l’argentino, in rosa c’è anche Jonathan, esterno brasiliano che però non ha convinto nessuno ad Appiano Gentile. Senza Maicon l’ex giocatore del Santos potrà avere più spazio e giocare maggiormente a meno che Stramaccioni non sposti Nagatomo sulla fascia destra visto che a sinistra c’è Alvaro Pereira, esterno sinistro arrivato dal Porto. Un’operazione importante che ha sicuramente fatto felice in primis Stramaccioni e anche i tifosi della squadra nerazzurra. L’Inter è sempre alla ricerca di un vice Milito anche se la società non sembra voler spendere altri soldi per l’acquisto del giocatore. L’impressione è che l’attaccante potrebbe arrivare in prestito gratuito senza l’esborso di denaro. Per parlare del calciomercato nerazzurro abbiamo intervistato in esclusiva a Ilsussidario.net, Riccardo Cucchi, noto radiocronista della Rai.

Come giudica il mercato nerazzurro? In tempo di fair play finanziario e austerity trovo che l’Inter si sia mossa con intelligenza e oculatessa sul mercato puntando su giocatori interessanti.

Stramaccioni ha deciso di puntare su una squadra piena di qualità… E’ vero, mi convince il tecnico nerazzurro soprattutto per la personalità con la quale ha saputo trascinare il gruppo verso di lui. E anche in tema di mercato come sia stato convincente con la società nell’acquisto di determinati giocatori.

L’Inter ha anche perso giocatori importanti, l’ultimo Maicon. Che ne pensa della cessione del brasiliano? Ultimamente Maicon era stato criticato dai tifosi perché non rendeva come un tempo. Onestamente spesso sbagliava l’approccio alla gara. Ma si tratta comunque di un grande giocatore che va via e per l’Inter una perdita importante. Vedremo come la società vorrà sostituire il brasiliano.

In quel ruolo ci sono Zanetti, Jonathan e anche il giovanissimo MBaye… Zanetti è un esempio non solo dell’Inter ma del calcio in generale. Darà sicuramente il proprio contributo ma prima o poi anche lui dovrà essere sostituito. Jonathan dovrà dimostrare il proprio potenziale fino a questo momento ha dato poco. Non mi sorprenderei se il giovane MBaye avesse un po’ di spazio visto che Stramaccioni proviene dalla Primavera.

Cassano è utile all’Inter?

Cassano non è più un ragazzino ma può inventare la giocata importante. Lo scambio con Pazzini io penso sia stato fatto soprattutto dal punto di vista tecnico. Entrambi avevano deluso nelle rispettive squadre ed è stato giusto cambiare.

L’Inter è in cerca di un vice Milito. E’ una scelta che condivide? Io credo che l’Inter se vuole vincere subito debba puntare su un altro attaccante. Certo, Milito è partito bene ma potrebbe anche avere un periodo difficile e a quel punto servirebbe un’altra punta.

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori