CALCIOMERCATO/ Inter, tutti i trasferimenti ufficiali: Cassano, Gargano, Silvestre e Palacio in, addio a Julio Cesar, Lucio e Maicon

- La Redazione

Si è chiuso il calciomercato estivo 2012: ecco il riepilogo di tutti gli acquisti e le cessioni dell’Inter in questa estate. Cassano, Handanovic, Palacio, Gargano e Pereira i big in entrata.

palacio_inter_vaslui400
Rodrigo Palacio a Pinzolo l'anno scorso (Infophoto)

Si è concluso il calciomercato estivo 2012: è dunque giunto il tempo di fare un riepilogo di quanto è successo in questi mesi. Per quanto riguarda l’Inter, l’estate 2012 verrà ricordata come quella del grande rinnovamento della rosa, iniziata già con la decisione del presidente Moratti di confermare come allenatore il giovane Andrea Stramaccioni, che fino a marzo guidava la Primavera. Questo nuovo corso ha comportato l’addio di tanti senatori del gruppo: le due partenze più illustri sono state proprio quelle giunte negli ultimi giorni, quando Julio Cesar e Maicon – due colonne di tutti i trionfi con Mancini e Mourinho – si sono trasferiti rispettivamente al Queens Park Rangers e al Manchester City. Molto rumore hanno fatto anche le partenze di Lucio e Pazzini, soprattutto per le loro destinazioni: il difensore brasiliano infatti è andato alla Juventus (con uno strascico di polemiche), mentre la punta è stato protagonista del clamoroso scambio con il Milan che ha portato in nerazzurro Antonio Cassano, che da parte sua costituisce probabilmente l’acquisto più clamoroso e affascinante di questo calciomercato dell’Inter. La società nerazzurra ha poi archiviato due flop dell’estate scorsa, non riscattando Zarate dalla Lazio e lasciando andare Forlan all’Internacional di Porto Alegre. Ha fatto invece discutere il mancato riscatto di Poli dalla Sampdoria. Proprio a centrocampo, tuttavia, si sono concentrati i maggiori movimenti di mercato di Branca e soci: innanzitutto, è stato riscattato Fredy Guarin, già all’Inter da gennaio. Sono poi arrivati due mediani assai preziosi come Gaby Mudingayi dal Bologna e Walter Gargano dal Napoli. Quest’ultimo è stato uno dei colpi che hanno ravvivato la scorsa settimana, certamente la più attiva per Moratti, dal momento che oltre a Gargano e a Cassano è sbarcato sui Navigli anche Alvaro Pereira, giocatore uruguaiano del Porto che può fungere sia da terzino sia da centrocampista: la sua duttilità sarà preziosa per Stramaccioni. La prima parte del calciomercato era stato caratterizzato dagli altri tre grandi acquisti interisti di questa estate. Già a fine maggio era certo l’arrivo di Rodrigo Palacio: ancora una volta arriva dal Genoa un attaccante argentino, e l’auspicio di tutti gli interisti è che possa fare grandi cose con Milito. Il nuovo corso in porta è costituito da Samir Handanovic, portiere reduce dalle ottime stagioni all’Udinese e che ora raccoglierà l’eredità di Julio Cesar. In difesa invece l’innesto di rilievo è costituito da Matias Silvestre: l’ex Palermo è un centrale con pure il vizio del gol, il che non guasta mai. Bisogna poi segnalare il rientro dal prestito all’Espanyol (dove ora va Longo) di Coutinho, e anche le conferme di due uomini che ad inizio estate erano molto chiacchierati: Andrea Ranocchia e soprattutto Wesley Sneijder. Sarà proprio l’olandese il punto di riferimento della nuova Inter.

ACQUISTI:

Coutinho (Espanyol, fine prestito),
Jonathan (f.p.) e Mariga (f.p., Parma),
Palacio (Genoa),
Donati (Padova, f.p.),
Handanovic (Udinese),
Silvestre (Palermo),
Mudingayi (Bologna),
Cassano (Milan),
Gargano (Napoli),
Pereira (Porto).

 

CESSIONI:
Zarate (Lazio, f.p.),
Palombo (f.p.) e Poli (f.p., Sampdoria),
Lucio (Juventus),
Forlan (Internacional),
Castaignos (Twente),
Faraoni (Udinese),
Pazzini (Milan),
Longo (Espanyol),
Julio Cesar (Qpr),
Maicon (Manchester City),
Cordoba e Orlandoni (fine carriera).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori