FC INTER/ Pronto il cambio della guardia: promossi Juan, M’Baye e Livaja

- La Redazione

In casa Inter è pronto il ricambio generazionale. Andrea Stramaccioni sembra intenzionato ad inserire sempre più giovani a cui farà spazio la vecchia guardia del Triplete

cassano_livajaR400
Antonio Cassano (destra), 30 anni, "battezza" Marko Livaja, 19 (INFOPHOTO)

Lo si è intuito da quando Andrea Stramaccioni ha varcato i cancelli di Appiano Gentile: l’Inter dei prossimi anni sarà all’insegna della linea verde, dei giovani e di un necessario ricambio generazionale. Qualcosa si era già intravisto nelle poche partite del nuovo tecnico nella scorsa stagione e la rivoluzione sta proseguendo anche quest’anno. L’indizio più chiaro è stata la grande prestazione della coppia Juan Jesus-Ranocchia nel posticipo di domenica sera contro il Torino, due giovani talenti del panorama calcistico che non hanno fatto assolutamente rimpiangere i compagni di squadra più esperti e navigati. Ma il rinforzo giovanile non si esaurirà qui. Stramaccioni sta infatti tenendo sotto stretta osservazione una serie di giovani molto interessanti, attualmente protagonisti con la squadra Primavera. E’ il caso ad esempio di Mbaye, terzino di origini senegalesi, in grado di giocare sia a destra che a sinistra, di soli 17 anni. Già schierato titolare durante il preliminare di Europa League contro l’Hajduk, il ragazzo, secondo la gran parte dei critici, è da considerare uno dei prossimi talenti che effettueranno il salto di qualità. Del resto, approfittando dell’addio di Maicon e di un disastroso Jonathan, Stramaccioni potrà sperimentare Ibrahima Mbaye al più presto, quando ne avrà la possibilità. Altro giovanissimo finito nel radar del tecnico è Marco Livaja, attaccante già sceso in campo nella vittoria contro il Pescara, nei minuti finali del match. Il croato classe 1993 sembra coniugare bene ottime qualità tecniche e fisiche, e ieri ha realizzato il suo primo gol ufficiale, contro il Rubin Kazan. L’Inter è ancora in cerca di un vice-Milito e chissà che Stramaccioni non lo scopra fatto in casa. Naturalmente al gruppo si aggiungerà anche Coutinho, giovane talento brasiliano, il cui spazio in prima squadra dovrebbe aumentare con il proseguo della stagione, soprattutto in caso di prestazioni convincenti. Non va dimenticato nemmeno il centrocampista Duncan, già aggregato alla prima sqaudra quest’estate al pari di Mbaye e Livaja ed attualmente faro della Primavera. Un altro giovane e già visto ampiamente lo scorso anno è invece sulla via del recupero: stiamo parlando del nigeriano Joel Obi, che dovrebbe rientrare a pieno regime nel giro di una settimana. L’avvento di questi giovani elementi richiederà però spazio per utilizzarli, ed è per questo che in vista della prossima estate (o addirittura di gennaio 2013) potrebbero registrarsi altre partenze vip, sulla falsariga delle cessioni dell’ultimo calciomercato. Altri senatori potrebbero dire addio alla Pinetina dopo anni di grandissime prestazioni. Su tutti Stankovic, che continua a…

…fare la spola fra l’infermeria e il centro di allenamento. Attenzione poi a Samuel, soprattutto se Ranocchia dovesse proseguire su questi ritmi. Il muro argentino ha mostrato un certo ritardo di condizione nelle prime apparizioni, e potrebbe perdere il posto fisso che teoricamente ancora gli spetta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori