CALCIOMERCATO/ Inter, Avv. Fusco: Llorente a gennaio? Molto difficile, ecco perché (esclusiva)

- int. Filippo Fusco

In esclusiva a Ilsussidiario.net, l’Avvocato di mercato Fusco ha parlato del caso Llorente che piace a Inter e Juventus. Ecco perché l’affare non è così facile…

Llorente_R400_esultanza
Fernando Llorente (Infophoto)

Fernando Llorente è stato sicuramente uno dei tormentoni del calciomercato estivo. Il bomber dell’Athletic Bilbao è stato corteggiato a lungo dalla Juventus che, approfittando del contratto in scadenza a giugno 2013 del giocatore, ha deciso di offrire una cifra inferiore rispetto a quanto richiesto dal club basco. Llorente è un bomber importante, nella sua lunga militanza nel club spagnolo, ha segnato molti gol diventando un idolo della tifoseria basca. Oggi il rapporto tra Llorente e i tifosi dell’Athletic Bilbao è davvero complicato, i supporters della squadra di Bielsa non hanno accettato il rifiuto del giocatore di non firmare il rinnovo del contratto. Llorente è stato molto chiaro, vuole andare via per fare esperienza altrove. Avrebbe voluto farlo in estate, spera di ottenere il lasciapassare definitivo a gennaio per non andare via a parametro zero, ma non sarà facile. Oltre ad Arsenal e Juventus, su di lui sembra esserci anche l’Inter che è alla ricerca di un erede di Milito. Llorente piace anche se il giocatore ha chiesto 5 milioni di euro a stagione. L’Avvocato Filippo Fusco, noto mediatore di mercato sull’asse Spagna-Italia, in esclusiva a Ilsussidiario.net, frena gli entusiasmi delle squadre italiane: “Non è affatto scontato l’arrivo di Llorente in Italia a gennaio. O meglio, non è certo il suo addio a gennaio all’Athletic Bilbao. Il motivo è semplice, basti pensare alla trattativa con il Bayern Monaco per Javi Martinez. Il club basco sta bene economicamente parlando e il presidente Urrutia è un osso duro, Llorente andrà via solo al prezzo che deciderà l’Athletic“. Insomma per Juventus e Inter l’affare non sarà dei migliori. Certo, Llorente vuole andare via, ma l’orgoglio basco potrebbe anche avere la meglio: “Nell’affare Llorente io credo ci sia un problema anche di orgoglio personale da parte del presidente Urrutia. Potrebbe non cederlo a costo di perderlo a parametro zero, Inter e Juventus dovranno duellare. Dal punto di vista sportivo si tratta di un professionista serio che ha sempre segnato nell’Athletic Bilbao, un attaccante importante“. I due club italiani però non vogliono spendere tanto alla luce del contratto in scadenza del giocatore, un braccio di ferro che potrebbe continuare fino a giugno quando Llorente potrà liberarsi a parametro zero. Le voci arrivate qualche giorno fa dalla Spagna sul presunto rinnovo del giocatore non sembrano veritiere.

Il ragazzo, classe ’85, ha bisogno di nuovi stimoli. Potrebbe rimanere in Spagna visto che il Real Madrid non ha chiuso le porte al giocatore, ma l’Athletic Bilbao preferirebbe cederlo all’estero. L’Arsenal è sempre in agguato, Wenger ha bisogno di un altro bomber.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori