CALCIOMERCATO/ Inter, Suarez consiglia: serve un regista per guidare la squadra (esclusiva)

- int. Luis Suarez

LUIS SUAREZ fa il punto sul mercato dell’Inter a due giorni dalla riapertura ufficiale delle trattative: Sneijder, Alvarez e Silvestre in partenza, in entrata il vice-Milito e…

tommaso_rocchi_r400
Tommaso Rocchi (Infophoto)

Con Gennaio si apre il mercato di riparazione, e Moratti dovrà mettere mano al portafogli per dare il tocco finale ai nerazzurri e metterli in condizione di competere fino in fondo per lo scudetto. L’Inter è stata positiva protagonista di questa prima parte della stagione, anche se con alcuni alti e bassi di troppo, comunque preventivabili per una squadra che in estate è stata di fatto rivoluzionata, a partire dalla conferma di Andrea Stramaccioni in panchina. Certo, dopo le dieci vittorie consecutive (con la perla di quella in casa della Juventus), i tifosi nerazzurri sognavano anche di più, ma questa Inter dovrà potenziarsi ancora, magari già a gennaio. Di certo ci sarà da risolvere la delicata vicenda legata a Wesley Sneijder; per il resto, le priorità sembrano essere un vice-Milito (quasi certamente Rocchi) e un rinforzo a centrocampo, dove i nerazzurri hanno bisogno di un regista. Il nome caldo è quello di Paulinho del Corinthians, anche se bisognerà capire se i dirigenti dell’Inter saranno disposti a spendere cifre importanti in questa sessione di metà stagione. Per rispondere a tutte queste domande abbiamo sentito un mito nerazzurro, Luisito Suarez. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.
Cosa serve all’Inter per rinforzare la squadra? Serve un regista, un centrocampista di qualità: di interditori ce ne sono tanti, manca invece un giocatore che copra nel migliore dei modi quel ruolo.
Sarà dunque il centrocampo il reparto da potenziare maggiormente? Naturalmente sì. Un regista di grande qualità servirebbe proprio.
Un po’ come era lei? Sì, un po’ come ero io (ride, ndr), ma certo trovarlo sul mercato non sarà facile e sarebbe necessario investire molti soldi. Credo che alla fine potrebbe arrivare in questo mercato di gennaio un regista, ma non di grandissime qualità.
Quindi che mercato farà la squadra nerazzurra? Non so con esattezza, sto però vedendo da tempo che i movimenti delle società di calcio prima sono in uscita, e solo poi in entrata. Vendere è necessario per potere poi acquistare. 
A proposito di possibili cessioni: Sneijder se ne andrà? Non credo che Wesley rimarrà: ci sono state troppe schermaglie tra il giocatore e l’Inter. Peccato che la società nerazzurra si privi di un giocatore così importante. Trovare il suo sostituto non sarà facile, sicuramente era meglio tenere Sneijder, che è un giocatore di sicuro affidamento. 
Alvarez e Silvestre sembrano gli altri due giocatori in partenza… Non so niente di preciso anche in questi casi, ma molto probabilmente potrebbero partire entrambi.
Servirà anche un vice Milito: quale giocatore sceglierebbe?

Rocchi è affare fatto, ma perché non dare spazio a un giovane, ad esempio Longo? Ciò significherebbe investire su un campione del futuro. Bisognerebbe lavorare solo sulle qualità calcistiche per farle venire fuori il più facilmente possibile.

Non pensa in ogni caso che arriveranno acquisti importanti? Per potenziare questa rosa servono tanti soldi e non credo che sia intenzione della società nerazzurra fare questo nel mercato di gennaio. Non penso comunque che anche in futuro verranno spesi tanti soldi, e forse sarebbero sufficienti due-tre giocatori per migliorare tutta l’Inter, assecondando il lavoro che sta facendo Stramaccioni, che è molto positivo.
 

Forse bisognerebbe anche ringiovanire la rosa… Questa è una cosa che si sta già facendo da tempo, e certamente si dovrà proseguire a farlo.

 

(Franco Vittadini)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori