CALCIOMERCATO/ Inter, ag.Cigarini: piace a molti club, ma non vuole lasciare Bergamo. A giugno…(esclusiva)

Giovanni Bia, procuratore del centrocampista dell’Atalanta Luca Cigarini, ha parlato del presunto interesse dell’Inter per il suo assistito, che attualmente è in prestito dal Napoli

18.01.2013 - int. Giovanni Bia
schelotto_arbitro_cigarini
Luca Cigarini (sinistra), 26 anni, centrocampista dell'Atalanta (INFOPHOTO)

Ci si poteva aspettare qualcosa dall’Inter in questa prima parte del mercato di gennaio. I dirigenti nerazzurri sono riusciti a prendere il solo Rocchi per l’attacco, ma l’esperto calciatore ex Lazio al momento non ha ancora trovato spazio per lasciare il segno, se non in Coppa Italia dove però ha fatto fatica. Inoltre al tecnico Stramaccioni servirebbero altri giocatori, soprattutto un regista di centrocampo visto che manca un giocatore con quelle caratteristiche in mezzo al campo. Nel mirino dell’Inter ci sono molti calciatori: si parla di Jaime Valdes del Parma, Francesco Lodi del Catania, ma recentemente si è ritornato a parlare anche di Luca Cigarini, centrocampista dell’Atalanta in prestito dal Napoli. Il giocatore emiliano piace ai dirigenti dell’Inter anche perché è uno dei pochi registi puri italiani. In esclusiva a Ilsussidiario.net, ha parlato il suo agente Giovanni Bia, che ha dichiarato: “Non ci sono stati contatti diretti con l’Inter, Cigarini è un giocatore che piace a molti club. Si è parlato in passato di Milan, oggi di Inter, ma contatti veri e propri non ce ne sono stati“. Nessun contatto quindi tra Inter e Atalanta per Cigarini, anche perché difficilmente il club bergamasco vorrebbe privarsi a gennaio di un giocatore così importante. A tal proposito, Bia rivela: “Cigarini non vuole lasciare l’Atalanta a gennaio, anche perché lui è in prestito dal Napoli e il club orobico ha un diritto di acquisto della metà del giocatore nella prossima stagione. Quindi è un affare che al massimo potrebbe andare in porto a giugno“. Porte chiuse all’Inter per quanto riguarda l’affare Cigarini, almeno per gennaio. Il calciatore di Montecchio Emilia è stato avvicinato dall’Inter perché è un identikit adatt alle esigenze nerazzurre, pensiero che condivide in pieno anche il suo l’agente: “Cigarini è uno dei pochi registi rimasti in Italia, per questo è stato accostato all’Inter. Fa piacere perché significa che sta facendo bene, ma trattative non ce ne sono“. Cigarini rimarrà molto probabilmente a Bergamo per aiutare l’Atalanta a conquistare un’altra salvezza. I bergamaschi sono in trattativa con l’Inter per l’acquisto di Schelotto, esterno destro italo-argentino che piace molto a Stramaccioni. Purtroppo non c’è ancora l’accordo tra i due club, balla qualche milione di euro.

Schelotto è un giocatore dotato di corsa e tecnica, potrebbe essere perfetto nel ruolo di esterno destro al posto del brasiliano Jonathan, per il quale c’è un’offerta del Flamengo di circa 2 milioni di euro. L’Inter vuole assolutamente trovare un rinforzo giusto su quella fascia, senza padrone dopo l’addio di Maicon.

 

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori