Fc Inter/ Campagnaro: sorpreso dal nostro inizio. Il segreto di Mazzarri è…

- La Redazione

Il difensore argentino dell’Inter Hugo Campagnaro parla dell’ottimo inizio di stagione dei nerazzurri e del ruolo del nuovo mister Walter Mazzarri, che Campagnaro conosce molto bene…

campagnaro_pinzolo
Hugo Campagnaro, difensore dell'Inter - InfoPhoto

L’acquisto estivo finora forse più importante per l’Inter è stato il difensore Hugo Campagnaro. In pochi se lo aspettavano, ma l’esperto giocatore ha dato sicurezza a un reparto che l’anno scorso ha subito troppi gol, e così – dopo essere arrivato alla Pinetina senza troppi squilli di tromba – ora Campagnaro è già tra i giocatori più apprezzati del nuovo corso nerazzurro. Inoltre, si tratta di un fedelissimo di Walter Mazzarri, che lo aveva allenato alla Sampdoria ancora prima che al Napoli, tanto che l’annuncio del suo sbarco a Milano, arrivato ancora prima della fine della passata stagione, era stato (giustamente) interpretato come un segnale d’allarme per la panchina di Andrea Stramaccioni. Anche grazie al contemporaneo arrivo di Mazzarri, l’argentino si è inserito immediatamente nel gioco interista, dando sicurezza a una difesa che ora è attesa da un test assai difficile contro la Roma. Campagnaro ne ha parlato così ai microfoni di Sky Sport 24: “Siamo solo all’inizio, sappiamo che squadra è la Roma e la rispettiamo, ma in questo momento dobbiamo pensare solo a noi e ad automatizzare e migliorare il nostro gioco. Sappiamo che è una squadra forte, ha fatto tanti gol, sa segnare e subisce pochissimo. Questo non ci fa preoccupare, ma sappiamo di doverci impegnare. Inoltre, ha sempre preso rinforzi che hanno fatto bene, per esempio Benatia, e lo stesso De Sanctis sta facendo benissimo”. Sulla situazione dei nerazzurri, Campagnaro si è espresso così: “Non pensavo di iniziare cosi bene perché eravamo all’inizio di un percorso nuovo, ma dobbiamo continuare cosi e non sprecare quanto fatto”. Pochi giorni fa Mazzarri aveva scherzato dicendo che è lo stesso difensore a chiedere l’allenatore una volta arrivato in una squadra: “Non è che io abbia questo peso nelle squadre – dice sorridendo l’argentino -, ma è vero che qui all’Inter ci siamo ritrovati nuovamente insieme. Che cosa ha in più Mazzarri? Ha una grande carica agonistica che fa dare a tutti quanti il cento per cento”. Campagnaro non si nasconde davanti alla parola scudetto: “Fa piacere se lo dite, ma bisogna continuare così e dare tutti il cento per cento. Adesso è troppo presto, sono curioso di vedere quello che può succedere, ma adesso sarebbe da presuntuosi dire che possiamo lottare per lo scudetto. Potremo dirlo dopo il girone di andata o anche dopo. Mauro Icardi convocato nella Nazionale argentina non me lo aspettavo per il poco tempo che ha giocato fino ad adesso in squadra, però me lo aspettavo per le qualità che ha. Come giocatore non ci sono dubbi”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori