Calciomercato Inter/ Stingo (ag.FIFA): Dzeko si può fare! Jorginho-Iturbe, più vicino… (esclusiva)

- int. Enrico Stingo

L’agente FIFA Enrico Stingo commenta le principali voci d’attualità sul calciomercato dell’Inter, nel giorno in cui Thohir diventa il proprietario del club: da Dzeko a Jorginho e Iturbe…

dzeko_borraccia
Edin Dzeko - Infophoto

Oggi è il giorno in cui Erick Thohir diventerà a tutti gli effetti il nuovo proprietario dell’Inter, dunque è normale chiedersi cosa succederà nel calciomercato nerazzurro dopo l’arrivo del miliardario indonesiano e dei suoi capitali. Si parla del possibile arrivo di attaccanti quali Edin Dzeko, con Mauricio Pinilla e Marco Borriello come alternative. Sembra poi che l’Inter sia interessata ai due gioielli del Verona, Jorginho e Juan Manuel Iturbe, che potrebbero dare freschezza e qualità alla squadra di Walter Mazzarri. C’è poi il tema sempre caldo degli esterni, tra cui sembra essere tornato di nuovo di moda il bianconero Mauricio Isla. Per parlare di tutto questo abbiamo sentito l’agente Fifa Enrico Stingo. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Che cosa si aspetta dall’ingresso di Thohir nell’Inter? Non penso che sarà un presidente che farà follie di mercato, vorrà dare un impostazione precisa alla società con una struttura e un progetto ben definiti. Sicuramente la voglia di portare l’Inter ad alti livelli non mancherà.

Dzeko è un obiettivo impossibile? Può darsi che l’affare col Manchester City vada in porto, visto che il prezzo del suo cartellino è anche calato. C’è però un problema: il giocatore non vuole muoversi dalla società inglese.

Pinilla e Borriello per completare l’attacco? No, in questo momento l’Inter è coperta nel reparto offensivo, ha bisogno invece di potenziarsi in altri ruoli.

Ad esempio a centrocampo con Jorginho? Lui potrebbe essere un acquisto dell’Inter, trattare con il Verona non dovrebbe essere troppo difficile.

Interessa anche Iturbe?

Per l’argentino il discorso è più complicato, il Verona l’ha preso in prestito dal Porto. Per averlo definitivamente dovrebbe pagare 15 milioni, cifra che la società veneta non ha certamente. Sarà quindi difficile strapparlo al Porto da parte dell’Inter a una cifra vantaggiosa, visto che il prezzo del cartellino di Iturbe dovrebbe essere aumentato. Il buonissimo campionato che sta disputando ha aumentato il valore del giocatore.

Isla è una ipotesi ancora reale? No, direi di no. Il giocatore è in comproprietà con l’Udinese e Conte sta riuscendo ad adattarlo bene agli schemi della Juventus, trovando in lui un valido sostituto di Lichsteiner.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori