CALCIOMERCATO/ Inter, piace Djordjevic, Chivu addio? Le notizie al 16 novembre

- La Redazione

C’è anche l’Inter sulle tracce di Filip Djordjevic, attaccante 26enne in forza al Nantes il cui contratto andrà in scadenza al prossimo 30 giugno: occhio anche a Lazio e Roma

alexis_sanchez_esultanzaR400
Alexis Sanchez, attaccante del Barcellona (Infophoto)

Aumentano le big della Serie A interessate all’attaccante del Nantes e della nazionale serba, Filipd Djordjevic. Le ultime indiscrezioni vogliono infatti anche l’Inter sulle tracce della stella 26enne che fa gola a molte per via del suo contratto in scadenza al 30 giugno del 2014. Djordjevic sta vivendo una stagione ad altissimo livello in Ligue 1, condita da grandi prestazioni ma soprattutto tanti gol. Anche ieri sera, nella sfida contro la nazionale russa, il classe 1987 di Belgrado ha gonfiato la rete, confermato lo splendido momento di forma. Dicevamo di un gruppo di pretendenti a lui interessate. Oltre all’Inter vi sono infatti la Roma, la Fiorentina, il Napoli e soprattutto la Lazio, la società che maggiormente necessita di un innesto per il reparto avanzato dopo aver perso Yilmaz durante lo scorso mercato estivo. Anche corso Vittorio Emanuele è comunque alla finestra conscia che un colpo come Djordjevic sarebbe ottimo da ogni punto di vista, soprattutto da quello monetario, e nelle prossime settimane ne sapremo sicuramente di più. La cosa certa è che i francesi vorrebbero evitare di perderlo a gennaio ma è anche vero che in caso di offerta ad hoc tale situazione potrebbe completamente ribaltarsi.

Mercato in entrata ma anche in uscita in quel della Pinetina. Nelle scorse ore è tornato al centro di rumors il nome di Christian Chivu, difensore centrale dei nerazzurri tentato da un club rumeno. Si tratta del CS Universitatea che avrebbe presentato un’offerta ufficiale per convincere lo storico difensore a tornare in patria e a chiudere lì la carriera. La conferma è arrivata da parte dell’allenatore dello stesso club, Ovidu Stinga, che ha ammesso: «Certo che sono pronto a prendere Cristian. Lo conosco molto bene già dal periodo in cui giocava per l’Ajax. Sarebbe un grande aiuto perla squadra e sarebbe fantastico per tutti, anche per lui, venire a Craiova. Vedremo. Tutto è possibile». Ricordiamo che Chivu ha il contratto in scadenza a giugno e un suo addio già a gennaio è tutt’altro che utopico.

Ishak Belfodil dovrebbe lasciare l’Inter a gennaio per un’esperienza in prestito. La pensa così l’agente Fifa, Muscolino, intervistato in esclusiva dalla nostra redazione sul mercato futuro di Thohir.

Quale sarà il primo regalo di Erick Thohir ai nuovi tifosi dell’Inter? Una domanda che si stanno ponendo tutti nell’ambiente e che forse potrebbe aver trovato una risposta. Le ultime indiscrezioni vogliono infatti il club di corso Vittorio Emanuele di nuovo in corsa per Alexis Sanchez. L’attaccante della nazionale cilena e del Barcellona sta vivendo un grande momento di forma sia con la casacca blaugrana quanto con la propria selezione, come confermano i due gol messi a segni ieri nella sfida amichevole contro l’Inghilterra a Wembley. Due perle del Nino Maravilla che hanno fatto venire letteralmente l’acquolina in bocca alle varie pretendenti dell’ex Udinese. La storia d’amore dell’Inter nei confronti del classe 1988 di Tocopilla è sbocciato circa 3 anni fa, quando nel gennaio del 2011 Massimo Moratti tentò di convincere la famiglia Pozzo a cedergli il proprio gioiello, allora in rampa di lancio. I friulani non ne vollero sapere rimandando ogni discorso all’estate successiva. A luglio del 2011, poi, arrivò il Barcellona che sbaragliò la concorrenza con un assegno da 37 milioni di euro, impossibile da pareggiare per i poveri club italiani.

Ora la situazione è un po’ cambiata. L’Inter ha un nuovo proprietario, il 43enne tycoon dell’Indonesia, e lo stesso vuole mettersi subito al lavoro, magari facendo un bel regalo ai propri tifosi in vista del mercato di riparazione. Sanchez sarebbe perfetto per gli schemi di Walter Mazzarri, giocatore in grado di schierarsi indistintamente sia sull’esterno quanto nel ruolo di prima punta. L’Inter potrebbe scendere in campo con un falso nueve formato dalla coppia Sanchez-Palacio oppure, affiancare il Nino Maravilla a Mauro Icardi, per un duo offensivo giovane, di talento e di qualità. Per provare ad imbastire un’operazione di tale tipo bisognerà presentarsi in Catalogna con un assegno pesante, almeno di 25 milioni di euro. L’Inter potrebbe tentare la carta del prestito con diritto di riscatto, sfruttando la storica “incapacità” del Barcellona nel rivendere le sue stelle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori