Calciomercato Inter/ Ariatti (ag.FIFA): Floccari o Bianchi? Serve altro. E Muriel… (esclusiva)

- int. Luca Ariatti

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Luca Ariatti parla del calciomercato dell’Inter e in particolare del possibile arrivo di un attaccante, nella sessione di gennaio

muriel_handanovic
Luis Muriel (sinistra), 22 anni, attaccante colombiano dell'Udinese (INFOPHOTO)

L’attacco dell’Inter al momento è privo di una prima punta visto che sia Milito che Icardi si trovano fuori per problemi fisici mentre Belfodil è squalificato. Però l’Inter ha il miglior attacco ma soprattutto ha un Palacio in grande forma. Proprio l’argentino sta facendo la differenza ma per gennaio l’Inter ha deciso di puntare su alcuni attaccanti come Floccari o Rolando Bianchi, due giocatori che sembrano piacere molto a Mazzarri. Per parlare dell’attacco dell’Inter abbiamo intervistato l’agente Fifa Luca Ariatti in esclusiva per IlSussidiario.net.

L’Inter ha il miglior attacco nonostante manchino tanti attaccanti. Come mai? E’ il gioco di Mazzarri che porta tanto dal punto di vista offensivo, non a caso hanno segnato molti calciatori diversi. E poi c’è Palacio.

L’argentino non si ferma più… E’ un grande calciatore che sta sicuramente rendendo al massimo, ma l’Inter per fare il salto di qualità ha bisogno di tutti i suoi attaccanti.

A gennaio si parla di un ritorno dell’Inter sul mercato per un attaccante. Sarebbe la soluzione giusta? Credo che l’Inter abbia bisogno di un attaccante rapido, per fare un esempio un Giuseppe Rossi o un giocatore simile al Pandev di qualche anno fa. 

Però si fanno i nomi di Floccari e Bianchi… L’Inter ha già prime punte, servono altri calciatori più rapidi che possano essere di raccordo tra centrocampo ed attacco.

Il sogno per la prossima stagione è Muriel. Un grande talento, concorda? Certo, niente da obiettare. Ma per giocare con la maglia dell’Inter bisogna fare il salto di qualità anche a livello mentale.

In che senso? L’Inter ha puntato molto su Icardi e Belfodil, eppure si trova a essere aggrappata a Palacio e spera nel ritorno di Milito. Essere giovani talenti non basta, bisogna sostenere il peso di una piazza difficile.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori