Calciomercato Inter/ Alex Telles, anche i nerazzurri sulle sue tracce. Le notizie all’8 novembre

- La Redazione

L’Inter è una delle formazioni europee interessate ad Alex Telles, terzino sinistro brasiliano del Gremio, ma la concorrenza è forte: lo seguono anche altre big europee ed italiane

kovacic_behrami
Foto Infophoto

Si parla molto di rinforzi sulle fasce per l’Inter di Walter Mazzarri, anche in accordo con le parole dello stesso Erick Thohir che ha evidenziato proprio negli esterni il reparto da rafforzare maggiormente. Un nome nuovo è quello del terzino sinistro brasiliano del Gremio Alex Telles, e oggi sono da registrare le dichiarazioni del procuratore Fernando Otto, che ha parlato del futuro del suo assistito. Dunque dal Sudamerica arriva la notizia che diverse società europee stanno seguendo questo giocatore, e fra queste ci sarebbero anche tre club italiani: Milan, Napoli e appunto Inter. Dunque è un giocatore che piace molto alle big, segnale inequivocabile delle sue qualità. Ma attenzione, il calciatore piace anche a Tottenham e Porto. Conferma delle sue doti, ma anche concorrenza tosta. Per averlo sarà necessario pagare una clausola rescissoria che si aggira sui 5 milioni di euro, ma l’agente ha affermato che una delle offerte sarebbe addirittura di circa 7 milioni. In questo caso, sarebbe naturalmente questa la formazione favorita per aggiudicarsi Alex.

Il giornalista di Sportitalia, Casotti, consiglia Cabella all’Inter. Ecco le sue dichiarazioni rilasciate in esclusiva alla nostra redazione.

Fra i vari calciatori nel mirino dell’Inter in vista del mercato di riparazione di gennaio, nonché della prossima estate, vi è senza dubbio Fernando Regis. Più comunemente noto come Fernando, il centrocampista del Porto, brasiliano dotato di passaporto portoghese, ha il contratto in scadenza al 30 giugno del 2014, ed è uno dei calciatori svincolati che fa maggiormente gola alle big del Vecchio Continente. Il suo agente, Antonio Araujo, è stato interpellato dai microfoni di Calcionapolilive.com, confermando l’interesse dei nerazzurri, e di altre società italiane nei confronti del proprio assistito: «Non sto parlando col Napoli, semplicemente perché ora non è il momento giusto. Sicuramente il club partenopeo è interessato al giocatore, ma questo è normale. Il mio assistito piace anche a Inter, Milan, Juve e Roma: a tutti i grandi club d’Italia. Al momento giusto parleremo, ma non è adesso. Se può partire già a gennaio? No, nel mercato invernale non si muoverà». Nessun trasferimento a gennaio, quindi, ma a giugno tutto sarà possibile e fra pochi mesi si verificherà una vera e propria bagarre tenendo conto che oltre alle big italiane anche alcune società inglesi si stanno muovendo per tentare l’acquisto.

Altro calciatore accostato fortemente in queste ore all’Inter è Nicolas Castillo, giovane talento cileno in forza all’Universidad de Chile, nazionale, da molti considerato il nuovo Ibrahimovic nonostante il fisico tutt’altro che portentoso (solo 177 cm). Anche in questo caso vanno registrate le dichiarazioni dell’agente, che intervistato da Calciomercato.it non ha escluso nulla per l’immediato futuro: «In questo momento non c’è alcuna trattativa con nessuna squadra – dice Alejandro Santisteban – Il campionato sta per finire, il ragazzo e la squadra sono concentrati esclusivamente sul campo. Manca ancora un mesetto, solo allora valuteremo la situazione con la dirigenza». Il dt nerazzurro Marco Branca è uscito allo scoperto qualche giorno fa ammettendo l’apprezzamento per il classe 1993 di Renca e non è da escludere un approccio concreto nelle prossime settimane. Alla Pinetina si cerca infatti un innesto per l’attacco e il giovane cileno potrebbe rappresentare il profilo ideale. Costo dell’operazione, circa 2 milioni di euro.

Pato è il nome dell’ultima ora in casa Inter ma l’agente Fifa, Ferrante, intervistato in esclusiva dalla nostra redazione, sconsiglia ai nerazzurri l’acquisto del Papero: ecco perché.

Non solo rose e fiori in casa Inter. In quel della Pinetina c’è infatti un calciatore che sta vivendo questo inizio di stagione nerazzurro con un pizzico di amarezza. Stiamo parlando precisamente di Mateo Kovacic, centrocampista centrale della nazionale croata, sbarcato poco meno di un anno fa, a gennaio del 2013, in corso Vittorio Emanuele. Il talentuoso classe 1994 ha mostrato subito le sue doti e la grande qualità, spiccando nel finale di stagione dello scorso campionato e salvandosi dal disastro di cui si rese protagonista la compagine meneghina. Con l’addio di Andrea Stramaccioni e l’avvento di Walter Mazzarri, le cose per l’ex Dinamo Zagabria sono però cambiate, complice anche un infortunio ad inizio stagione. Ora il talentino di Linz non rientra nei piani prioritari del tecnico toscano e l’entourage dello stesso Kovacic ne avrebbe già parlato con i responsabili dell’area tecnica. Sia chiaro, il giovane croato non ha chiesto assolutamente la cessione, ma è logico pensare che nell’anno del mondiale in Brasile, se la situazione dovesse continuare su questa falsa riga, potrebbe succedere di tutto, soprattutto se dovesse giungere in corso Vittorio Emanuele un’offerta adeguata.

Nel frattempo sembra allontanarsi dall’Inter e dalle altre pretendenti, il gioiello della Fiorentina e della nazionale colombiana, Juan Guillermo Cuadrado. Interpellato sul suo futuro al termine del match di Europa League, l’esterno sudamericano ha parlato del suo futuro, ribadendo per l’ennesima volta il concetto di sempre: «Mi sento tranquillo e sono contento qui a Firenze, in questo momento stiamo lavorando sul contratto. Il rinnovo si farà e io sono pronto a restare». L’Inter è una delle società maggiormente interessate al cartellino di Cuadrado e starebbe provando a trattare con l’Udinese per capire se sia possibile o meno acquistare il 50% del cartellino di proprietà dei friulani. Non sarà però semplice portare a termine l’operazione visto che la Viola non intende assolutamente mollare la presa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori