Calciomercato Inter/ Rigitano (ag.FIFA): Lamela, ostacolo Baldini. Guarin-United no (esclusiva)

- int. Raffaele Rigitano

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente FIFA Raffaele Rigitano parla del calciomercato dell’Inter e in particolare del possibile arrivo di Ezequiel Lavezzi o Erik Lamela

lamela_argentina
Erik Lamela, 22 anni, attaccante argentino del Tottenham (infophoto)

L’Inter per il calciomercato di gennaio vorrebbe puntare su un giocatore d’attacco che possa aiutare Rodrigo Palacio. Il calciatore argentino è troppo solo in avanti, lo ha ammesso anche lui nei giorni scorsi. Mazzarri vorrebbe puntare su Lavezzi, suo figlioccio fin dai tempi di Napoli, che nel Psg gioca davvero poco. L’Inter però sembra aver messo nel mirino anche Lamela che nel Tottenham non sta giocando. Per parlare del calciomercato dell’Inter abbiamo intervistato l’agente FIFA Raffaele Rigitano in esclusiva per IlSussidiario.net.

Lavezzi-Inter, dopo Mazzarri anche Zanetti chiama il Pocho. Acquisto possibile? A gennaio tutto potrà succedere, soprattutto quando si parla di un giocatore come Lavezzi che nel PSG gioca poco.

Thohir però ha dichiarato che prima dovrà uscire qualcuno… Penso si riferisse a uno tra Icardi e Belfodil, anche se bisognerà capire le reali condizioni fisiche di Milito.

Dall’Inghilterra si parla anche di un interessamento per Lamela del Tottenham. Sarebbe perfetto per Mazzarri? Il tecnico toscano voleva Lamela già ai tempi di Napoli, sarebbe un giocatore molto gradito a Mazzarri.

Difficile però ipotizzare un addio di Lamela? Assolutamente sì, non credo che possa andare via dal Tottenham anche perché è stato voluto fortemente da Franco Baldini, direttore generale del club.

Il Manchester United vuole Guarin. Con l’offerta giusta potrebbe andare via?

Non credo perché Mazzarri punta fortemente sul colombiano e lo si vede dal fatto che Guarin è quasi sempre titolare.

Montali potrebbe essere un nuovo dirigente. E’ d’accordo su questa scelta? Ottimo dirigente, nulla da dire, però fossi in Thohir riporterei qualche ex interista all’interno della società per dare quell’impronta nerazzurra al club. Leonardo ad esempio sarebbe perfetto.

(Claudio Ruggieri)





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori