Calciomercato Inter/ Petralito (ag. FIFA): Xhaka non convince. Draxler perfetto ma… (esclusiva)

- int. Giacomo Petralito

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Giacomo Petralito ha parlato del calciomercato dell’Inter e in particolare di Xhaka e Draxler, due giocatori che piacciono ai nerazzurri.

granit_xhaka_r400
Granit Xhaka (Infophoto)

Erick Thohir dovrà sicuramente parlare con Mazzarri prima dell’inizio del calciomercato invernale che aprirà i battenti i primi di gennaio. L’Inter non vuole certamente cedere i migliori calciatori presenti in rosa, Fredy Guarin però è vicino al Chelsea e per Mazzarri potrebbe essere una perdita importante. Anche perché Nainggolan, sostituto del colombiano, piace anche al Milan. Nel mirino dell’Inter c’è Granit Xhaka, centrocampista kosovaro naturalizzato svizzero che gioca nel Borussia Mönchengladbach. Oltre a Xhaka piace molto Draxler dello Schalke. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Giacomo Petralito ha parlato del calciomercato Inter.

L’Inter è in cerca di centrocampisti. Piace Xhaka del Borussia Mönchengladbach, sarebbe un acquisto giusto per Mazzarri? Onestamente sono molto dubbioso su questo affare, non credo proprio che l’Inter voglia puntare sullo svizzero.

Come mai? Xhaka è un buon giocatore ma non certo un calciatore da Inter, non fa la differenza nel Borussia Mönchengladbach. 

E’ un giovane talento che potrebbe migliorare nell’Inter? Attenzione, per me i giovani talenti sono quelli che hanno 17-18 anni. Xhaka ha già 21 anni, è prossimo ai 22 e in Bundesliga non ha fatto la differenza.

Nessun paragona con Draxler quindi? Assolutamente no, non scherziamo. Draxler è il fenomeno dello Schalke 04 e della nuova generazione tedesca. Ha fatto e continuerà a fare la differenza in Germania.

Sarebbe perfetto per l’Inter… Non solo per l’Inter, anche per tanti altri club importanti.

E’ difficile che possa arrivare in nerazzurro? Lo Schalke sa perfettamente che Draxler è un grande talento e ha un cartellino onerosissimo.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori