Calciomercato Inter/ Quistelli (ag.FIFA): dopo Guarin c’è Osvaldo. Ranocchia non si muove (esclusiva)

- int. Umberto Quistelli

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente FIFA Umberto Quistelli parla del calciomercato dell’Inter e in particolare del possibile arrivo di Osvaldo, dopo la cessione di Guarin

osvaldo_ranocchia
Andrea Ranocchia (infophoto)

L’Inter potrebbe presto cedere Fredy Guarin al Chelsea visto che Mourinho vorrebbe il colombiano per rinforzare il centrocampo dei londinesi. Nel mirino dell’Inter ci sarebbe un attaccante per Mazzarri, si parla molto di Lavezzi del Psg, ex giocatore di Mazzarri al Napoli. L’Inter ha messo nel mirino altri attaccanti, per esempio Osvaldo, calciatore del Southampton, ex Roma. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente FIFA Umberto Quistelli ha parlato del calciomercato dell’Inter.

Guarin-Chelsea, l’affare potrebbe andare in porto? Guarin giocherà con l’Inter l’ultima partita di campionato nel derby di Milano. E’ già stato venduto al Chelsea per 16 milioni di euro più bonus. 

E Ranocchia? Il difensore non andrà via perché l’Inter deve prima trovare un pariruolo che possa prenderne il posto. In questo momento la difesa dell’Inter è in difficoltà, la società non si priverà del suo perno, per quanto un pò traballante alle volte.

Chi potrebbe sostituire Ranocchia? Un candidato plausibile è Doria, difensore brasiliano che piace anche al Milan. Si tratta di un giocatore che però costa tantissimo.

I soldi di Guarin per arrivare a un attaccante? Si parla molto di Lavezzi, un calciatore che piace a Mazzarri, però la trattativa mi sembra economicamente difficile, anche se il Pocho potrebbe essere favorevole.

Chi potrebbe arrivare all’Inter? Credo che tutto considerato Osvaldo possa essere il nome più concreto per l’Inter. Ha un anno in meno di Lavezzi e il Southampton l’ha pagato meno, rispetto a quanto ha speso il PSG per il Pocho. Inoltre all’Inter serve più un centravanti di peso che una punta di movimento.

Chi sostituirà Guarin a centrocampo?

Io credo che verrà dato maggiore spazio a Kovacic, un giovane di talento che Mazzarri vuole tutelare nonostante le apparenze.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori