Calciomercato Inter/ Quarto (ag.FIFA): Dzeko a giugno, in stile Tevez! Lavezzi invece…(esclusiva)

- int. Antonio Quarto

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’ag.FIFA Antonio Quarto parla del calciomercato dell’Inter e in particolare del possibile arrivo di un attaccante, come Edin Dzeko del Manchester City

dzeko_borraccia
Edin Dzeko - Infophoto

Manca circa un mese per la riapertura del mercato invernale e l’Inter, così come altre società, sta cercando di capire quali possono essere gli acquisti giusti da consegnare a Walter Mazzarri. L’Inter ha messo nel mirino soprattutto un attaccante in vista della prossima stagione e potrebbe essere un giocatore importante come Edin Dzeko, attaccante bosniaco del Manchester City che vorrebbe andare via dal club inglese. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente FIFA Antonio Quarto ha parlato del calciomercato dell’Inter.

All’Inter servirebbe un attaccante per gennaio, è d’accordo anche lei? Sì, anche perché i nerazzurri hanno fatto una programmazione errata in estate. Non potevano certo credere di andare avanti con Belfodil e Icardi.

Anche perché Belfodil non sembra piacere molto a Mazzarri… Esatto, anzi, credo che il tecnico toscano voglia puntare su altri giocatori per l’attacco.

Punteranno su Pinilla? Non credo che si punterà su Pinilla, penso che vogliano qualcuno di più importante. In questo senso l’eventuale trattativa potrebbe slittare a giugno, perchè a gennaio non è facile concludere operazioni di grosso calibro, pur con le eccezioni del caso.

Si parla molto di Dzeko, potrebbe essere il colpo giusto per l’Inter? Assolutamente sì, parliamo di un grande giocatore che da tempo potrbbe lasciare il City. Penso sia arrivato il momento giusto.

In che senso? Potrebbe diventare un affare stile Tevez con la Juventus, e partire a prezzi sicuramente vantaggiosi a giugno.

Non crede all’affare Lavezzi? 

Onestamente poco, penso che l’Inter per l’attacco cerchi giocatori diversi rispetto a Lavezzi. Serve più un giocatore come Dzeko, che occupi maggiormente l’area. Come attaccanti di movimento ci sono già Palacio e Alvarez.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori