PAGELLE/ Cluj-Inter (0-3): i voti e il tabellino della partita (Europa League 2012-2013, ritorno sedicesimi)

- La Redazione

Le pagelle e il tabellino di Cluj-Inter 0-3, gara di ritorno dei sedicesimi di finale dell’Europa League 2012-2013: i nerazzurri approdano agli ottavi dove trovano gli inglesi del Tottenham

guarin_braccio
Fredy Guarin (Infophoto)

L’inter batte il Cluj per 3-0 e supera agevolmente i sedicesimi di finale di Europa League, qualificandosi agli ottavi dove incontrerà il Tottenham Hotspur. A segno Fredy Guarin con una doppietta e il giovane Marco Benassi, classe 1994 al suo primo gol da professionista.

Dopo 22 minuti è già chiusa, visto che con il gol dell’Inter il Cluj ne dovrebbe fare 4. I romeno lo sanno, e anzichè provare orgogliosamente la rimonta, mollano del tutto e lasciano il pallino all’Inter, che non volendo sprecare energie imposta un ritmo bassissimo. Dopo lo 0-2 la situazione è ancora più sbilanciata, e il secondo tempo è un torello del Cluj con i nerazzurri imbottiti di giovani.

Caratura tecnica imbarazzante, carattere molle, poca organizzazione tattica. E pensare che ha vinto a Old Trafford…serata da dimenticare per i tifosi romeni, che assistono ad un brutto spettacolo dei loro beniamini, mai in partita dall’inizio alla fine.

Partita semplice, merito anche dei ragazzi di Stramaccioni che, con concentrazione, sbloccano la sfida dopo 20 minuti mettendo la strada in discesa. Quindi gestione sapiente della partita, gestita a ritmi bassi senza spreco di energie. Buono anche l’apporto dei giovani.

Partita facile da gestire. Puntuale e preciso, giusta la decisione di espellere Camora nel finale.

Cluj 

Felgueiras 4: erroraccio tragicomico che mette in crisi una squadra già di per sè in difficoltà.

Cadu 5.5: appena può si propone in avanti, ma lo fa con imprecisione

Piccolo 6: l’unico sufficiente dietro, copre quanto può, soprattutto nel secondo tempo.

Rada 5: non pervenuto.

Godemeche 4.5: non ha capacità di imporsi a centrocampo, si intestardisce nel tiro dalla distanza, ma non è il suo forte.

Ivo Pinto 6.5: nota positiva per i romeni, dato che con la sua qualità riesce a mettere apprensione a Pereira. Per sua sfortuna, è una delle poche serate imbroccate dal terzino interista.

Muresan 5,5: anche lui non si fa notare, è impalpabile.

Sepsi 5.5: qualche piccolo squillo, ma sbaglia tanto.

Camora 4.5: tanti errori, goffo e impacciato nel finale quando stende Benassi e si becca il rosso.

Maah 6.5: il migliore dei suoi, si vede che ha fatto gavetta in Italia: l’ex Cittadella è due livelli sopra gli altri, ma predica nel deserto.

Rui Pedro 5.5: avvio positivo, dopo il gol nerazzurro molla.

Kapetanos 4: entra e subito dimostra la sua pochezza caratteriale con una banale simulazione. Non è meglio dal punto di vista tecnico, visto che getta alle ortiche più di una buona occasione.

Hora 4: sbaglia tantissimo anche lui, si mangia un gol da esilio…

Diego Valente s.v.

All.Paulo Sergio 4: imposta malissimo la partita dal punto di vista tattico: difesa alta come all’andata, e infatti viene subito punito.

Inter 

Handanovic 6.5: viene chiamato in causa un paio di volte nella ripresa, risponde da grande campione.

Zanetti 5.5: il capitano sembra affaticato, infatti si limita a coprire e non corre più di tanto.

Ranocchia 6: tanti svarioni, ma comunque dietro è di gran lunga il migliore ad oggi. Esce nel finale dolorante, il che preoccupa i nerazzurri.

Juan Jesus 6: non è nella sua fase migliore, stasera si limita al compitino.

Pereira 6.5: bella prova da terzino, sicuro e disinvolto, non spreca mai il pallone. Ottima intesa con Alvarez.

Alvarez 7: un tempo da assoluto protagonista, non ha paura di gestire la palla e si propone sempre senza sprecare mai. Inventa il primo gol con una gran giocata e il lancio, fa l’assist per il raddoppio: migliore in campo.

Cambiasso 6: prova ordinata e tranquilla, serata facile per un uomo di esperienza come lui.

Kovacic 5.5: nel primo tempo sembra nascondersi, nel secondo da regista non fa vedere tutte le sue qualità.

Guarin 6.5: doppietta decisiva. Ancora una volta uno dei migliori in campo, a lui si affida Strama per, insieme a Palacio, provare a restare a galla in un momento difficile. Stasera risponde presente: Domenica?

Palacio 6.5: ancora decisivo con il suo assist. Dà profondità alle azione nerazzurre, esce dopo un tempo a risultato archiviato, per rifiatare in vista del derby.

Cassano 6.5: solita qualità, con la quale nel primo tempo duetta efficacemente con Palacio, mentre nel secondo innesca i ragazzini che lo circondano, come lo splendido lancio sul gol di Benassi.

Benassi 6.5: un’espulsione guadagnata e un bel gol nel finale: altra prova importante del giovane nerazzurro, che risponde presente ogniqualvolta venga chiamato in causa.

Pasa 6: qualche bel gesto tecnico, ma è chiamato in causa poche volte

Mbaye s.v.

All.Stramaccioni 6.5: gestisce bene la situazione: squadra concentrata tanto da risolvere la partita in un tempo, ripresa di turn over con i giovani che rispondono bene.

 

Giovanni Gazzoli

@giogazzoli

Marcatori: 22′ e 46′ Guarin, 88′ Benassi

Cluj: 1 Felgueiras; 20 Cadu, 13 Piccolo, 24 Rada (36′ Kapetanos); 23 Godemeche; 3 Ivo Pinto, 6 Muresan (9′ Hora), 8 Sepsi, 45 Camora; 14 Maah, 30 Rui Pedro (71′ Valente). A disposizione: 44 Stancioiu, 12 Maftei, 19 Bjelanovic, 26 Celestino. Allenatore: Paulo Sergio

Inter: 1 Handanovic; 4 Zanetti, 23 Ranocchia, 40 Juan Jesus, 31 Pereira; 11 Alvarez (54′ Pasa), 19 Cambiasso, 29 Kovacic; 14 Guarin (66′ Mbaye); 8 Palacio (46′ Benassi), 99 Cassano. A disposizione: 27 Belec, 21 Gargano, 26 Chivu, 49 Terrani. Allenatore: Andrea Stramaccioni

Arbitro: Pawel Gil (POL)

Ammoniti: 16′ Kovacic (I), 38′ Kapetanos (C), 84′ Cadu (C). 

Espulsi: 80′ Camora (C). 

Tempi di recupero: 3′-3′

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori